Psicofarmaci nella casa del co-pilota Lubitz

Gli agenti hanno sequestrato alcune "medicine per il trattamento di disturbi psicologici"

La polizia tedesca ha trovato psicofarmaci nella casa di Andreas Lubitz, il co-pilota responsabile del disastro aereo dell’Airbus A320 della Germanwings. Secondo quanto riferisce il domenicale tedesco Welt am Sonntag in un’anticipazione, durante la perquisizione nell’appartamento di Lubitz, a Dusseldorf, gli agenti hanno sequestrato alcune "medicine per il trattamento di disturbi psicologici".

Inoltre, secondo un investigatore citato dal domenicale tedesco, "il 27enne era stato in cura da diversi neurologi e psichiatri", pur precisando che non vi sono evidenze che avesse problemi di droga o alcol. Dagli appunti personali trovati nell’appartamento, in ogni caso, risulta una personalità molto stressata e depressa.

Commenti

ANTONIO MILANETTI

Lun, 30/03/2015 - 11:57

Ma non è che gli psicofarmadi danno quella "carica" emotiva ai comportamenti che la "odiata" depressione suggerisce di abbandonare perchè infruttuosi ? Ossia: la depressione non è in fondo un suggerimento di smetterla di inseguire freneticamente obiettivi di grandezza? Ma se non divento pilota a lungo raggio..se nessuno parlerà di me, se non sono il rè dell'aria...non sono niente come uomo ? E chi me li prescrive non è che non gli interessa altro che si torni più rapidamente efficiente e essere utile alla "società produttiva" ? Ma poi può accadere che il "pupazzo meccanico" si rompa e.....