Quebec, testa di maiale contro la moschea

La scorsa estate una testa di maiale era stata lasciata come pacco dono davanti alla moschea del Quebec. Con un messaggio provocatorio

La scorsa estate la moschea di Quebec era stata vittima di una grave provocazione. Davanti all'ingresso del luogo di culto musulmano, infatti, era stato lasciato un pacco dono contenente una testa di maiale, con tanto di fiocco e un provocatorio bigliettino di auguri: "Bonne appétit". Ovviamente la provocazione era rapppresentata non solo dal macabro ritrovamento della testa di animale, ma soprattutto perché il Corano vieta il consumo di carne di maiale.

L’imam Mohamed Yangui si era detto "sconvolto’"per questo atto di "islamofobia". Il centro islamico era stato preso di mira già nel novembre 2014, con messaggi xenofobi scritti in inglese e francese (la prima lingua in Quebec) su poster plastificati: "Islam fuori da casa mia" " "Ilam fuori dal mio Paese".

Questa volta dalle provocazioni si è passati ai fatti. Sei persone sono state uccise in un attacco contro la stessa moschea. Otto le persone ferite. Il premier canadese, Justin Trudeau, ha definito l'attentato come "un attacco terroristico contro i musulmani in un luogo di culto e di rifugio".

Commenti
Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Lun, 30/01/2017 - 09:28

E allora?

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Lun, 30/01/2017 - 09:50

incominciano le danze..

acam

Lun, 30/01/2017 - 12:37

io penso che forse i mussulmani volevano fare la quello che stanno facendo qua e il popolo, vista la presidente, ha voluto dire no

Ritratto di Evam

Evam

Lun, 30/01/2017 - 14:45

un dono è sempre un dono, poi c'è chi lo gradisce e chi invece storge il naso.

ziobeppe1951

Lun, 30/01/2017 - 20:48

In particolare le orecchie sono sfiziose