Regeni, l'ultima del Cairo: "Sviluppi importanti. Stop pressioni politiche"

Dal Cairo annunciano novità, ma le bocche sono cucite. Bonino: "Europa e Stati Uniti intervengano"

Sostiene che "negli ultimi due giorni" ci sia stato un passo in avanti importante sull'omicidio di Giulio Regeni. A dirlo è il portavoce del ministero degli Esteri del Cairo, Ahmed Abou Zeid, che parla al quotidiano Al Watan, senza tuttavia specificare nulla su quali novità ci siano in relazione al caso, ancora da risolvere a più di due mesi dalla morte del giovane italiano.

Abou Zeid ha chiesto nel frattempo all'Italia di "allentare le pressioni politiche" sul caso, assicurando che i contatti con gli inquirenti continueranno. Un punto che, dopo il fallimento del vertice bilaterale di Roma, non sembra così scontato. Soprattutto visto che la disponibilità degli egiziani a cooperare si è finora fermata al piano teorico.

In un'intervista a Repubblica, l'ex ministro Emma Bonino ha affermato questa mattina di ritenere necessario "incalzare Sisi" e aumentare la presenza italiana nel Paese, invece che pensare a un ridimensionamento dei rapporti diplomatici con il Cairo.

"Ormai è finalmente chiaro che c'è un "caso Egitto" più ampio - sostiene la Bonino -. L'Europa ha il dovere di occuparsene perché è una questione politica e di sicurezza di primo livello nel nostro Mediterraneo. E ne dobbiamo discutere con gli Stati Uniti".

Commenti

linoalo1

Dom, 17/04/2016 - 12:05

Discutere con gli Stati Uniti???E perché mai??Basterebbe solo che,chi sa la verità,si decida a dirla!!!!Io,finchè nessuno lo smentirà ufficialmente,resto sempre dell'idea che non è stato pagato un Riscatto!!!!

ArturoRollo

Dom, 17/04/2016 - 12:30

Nel momento in cui scrivo - oggi domenica 17 Aprile 2016, alle ore 10:25 (GMT), in ITALIA le 12:35 Locali. Il Presidente Francese Francois HOLLANDE sta firmando con il Presidente Egiziano El SISI un accord per la fornitura di armi francesi per un valore di USD 1 Miliardo (un po meno di un miliardo di Euro). Sempre la Francia di HOLLANDE, nel 2015, ha venduto all'INDIA del Presidente MODI, 40 Jet Fighters RAFALE e altri 60 sono in linea di produzione e sempre per l' INDIA. Questi sono I partners Europei dell' ITALIA. Mi aspetto che la commessa ENI al largo delle Coste Egiziane venga rinegoziata in favore della TOTAL...ma me ne frego ! GIUSTIZIA ESIGO, per REGENI ! VIVA L' ITALIA !!

rossini

Dom, 17/04/2016 - 13:28

L'Italia che ha assolto carabinieri e poliziotti dall'imputazione per l'omicidio di Giuseppe Uva non può insegnare niente a nessuno. Neanche all'Egitto.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 17/04/2016 - 13:39

La vera novità è che con questa storia di Regeni ci avete abbondantemente scassato gli zebedei. Ora poi la Bonino, quella che deve mettere lingua su tutto, vuole far intervenire gli Stati Uniti e l'ONU. Ridicoli. Come mai di Regeni se ne deve occupare l'ONU in seduta speciale e dei due tecnici ammazzati il Libia e dei due italiani ammazzati nello Zimbabwe non se ne occupa nessuno, nemmeno l'usciere della Farnesina? Regeni da solo conta più di altri quattro italiani morti? E perché nessuno ci spiega il mistero di questa diversità di trattamento? Lo sto chiedendo da mesi, ma neppure il Giornale dà una risposta. Perché?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 17/04/2016 - 14:34

è ormai acclarato che gli USA stanno preparando un altro golpe in Egitto. La vicinanza di Al Sisi a Putin non piace ai seminatori di "democrazia"

Ritratto di marmolada

marmolada

Dom, 17/04/2016 - 16:16

Noi italiani siamo i soliti Cogxxxni!! Sbandieriamo i principi e moriamo di fame, mentre i ns colleghi europei (francesi, ingesi e tedeschi)se ne sbattono, fanno affari, creano ricchezza e diminuiscono la disoccupazione nei loro paesi!!! Noi invece ...siamo italiani...ormai ci conoscono in tutto il mondo!!

Ritratto di gammasan

gammasan

Dom, 17/04/2016 - 16:44

Non si sa che cosa stesse a fare il Regeni in Egitto, certo è che non si va a rompere le scatole (politiche) in un posto dove vige un regime assoluto e dittatoriale più o meno palese. Ma perché non lasciamo che certi "regimi" restino a casa loro? Non sono bastati gli esempi di Saddam, Tito, Stalin, Gheddafi, L'Afghanistan ecc. ecc.?

Cheyenne

Dom, 17/04/2016 - 17:51

mentre noi ritiriamo l'ambasciatore arriva hollande e fa affaroni d'oro fregandosene altamente del sig.regeni

VESPA50

Dom, 17/04/2016 - 18:04

Giano concordo pienamente. Dei quattro operai che erano andati solo, per lavorare si e no se la nostra tv ne ha parlato per un paio di giorni. Di questo Regeni che diciamo la verità un po se l'è cercata, contattando sindacati antigovernativi e opposizione, se ne parla tutti i giorni ed è diventato addirittura un problema di stato.

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Dom, 17/04/2016 - 18:22

Si stanno facendo pressioni incredibili per sapere la vera verità. Giusto. Ma se poi sarà quella che non avremmo MAI voluto sapere?

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Dom, 17/04/2016 - 19:11

Non conosco i retroscena del caso Regeni, e posso quindi esprimere solo il mio parere. Per me, Regeni ha giocato a fare lo 007 senza averne le capacità e le coperture in un paese dove non si guarda troppo per il sottile. Semmai è da chiedersi perché hanno fatto ritrovare il cadavere, i documenti, ecc. Non era più semplice seppellirlo nel deserto, bruciarlo e disperdere le ceneri nel Nilo, scioglierlo nell'acido?

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 17/04/2016 - 22:28

E se il Governo egiziano affermasse che il Regeni è stato 'fermato', quindi, i suoi servizi segreti hanno fatto tutto ciò che ad un Paese in guerra e minacciato dal terrorismo islamico conviene per ottenere informazioni da colui che cospirava contro il loro ordinamento, che cosa farà il nostro arguto ministro delirante?

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 18/04/2016 - 09:29

assolutamente inutile ed idiota che Renzi , a favore della francia e dela Germania, insista per obbligare l' egitto a riconoscere l' intromissione dei suoi servizi, nella eliminazione di Regeni: L' italia sa benissimo che non sara possibile destabilizzare il governo egiziano e sa altrettanto bene che a soiffrire di questa situazione sarà proprio l' italia: quindi che diure?? solo che per l' ennesima volta, come per l' india, l' italia perdera un mercato a favore della francia: ma chi se ne frega! lui , il renzi nazionale, ha l' appoggio dell' emerito e questo gli basta!