Regeni, richiamato l'ambasciatore. Gentiloni: "Pronte ulteriori misure"

Dopo il nulla di fatto del vertice bilaterale, la Farnesina promette di pretendere la verità dal Cairo

Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, riferisce su vicenda Regeni in aula alla Camera dei Deputati

La prima misura importante è arrivata ieri, con il richiamo per consultazioni dell'ambasciatore italiano al Cairo. La decisione è arrivata dopo che è fallito il vertice sull'omicidio Regeni, con la procura di Roma del tutto insoddisfatta dalla collaborazione con gli inquirenti di Giza.

È mancato il cambio di passo che gli italiani si aspettavano, sono mancati soprattutto quei tabulati telefonici e quei video della sorveglianza che da tempo l'Italia chiede siano inseriti nel dossier sulla morte del giovane ricercatore italiano. Oggi è arrivata dai pm una nuova rogatoria per acquisire il materiale mancante, ma nel frattempo la Farnesina ha aperto la crisi diplomatica.

"Ricordo sempre gli aggettivi che ho usato - ha detto oggi il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni - e cioè che adotteremo misure immediate e proporzionali". Il primo passo è stato quello di richiamare in Italia Maurizio Massari, ambasciatore al Cairo. Sui prossimi il governo lavorerà nei prossimi giorni, nella convinzione che gli egiziani non stiano facendo nulla per arrivare alla verità e che anzi molti siano stati i tentativi di depistaggio.

La notifica del richiamo di Massari a Roma ha raggiunto il Cairo questa mattina, secondo quanto il ministero degli Esteri ha detto all'agenzia ufficiale Mena. Intanto il team investigativo egiziano è partito per ritornare in Egitto, dopo due giorni di vertice praticamente inutili.

Commenti

Happy1937

Sab, 09/04/2016 - 16:00

Sono umanamente dispiaciuto per quanto accaduto e deploro il trattamento riservato all'incosciente ragazzino. I giovani eroi italiani dovrebbero essere resi edotti che quando vanno a mettere il becco in casa altrui lo fanno a loro rischio e pericolo. E' pazzesco mettere a rischio gli interessi economici di un Paese per la ricerca di una verità che tutti conoscono, ma che non potrà mai essere confessata.

Beaufou

Sab, 09/04/2016 - 16:12

Che faremo, Gentiloni? Spezzeremo le reni all'Egitto,come abbiamo fatto con l'India? Già, gli Indiani si staranno accora leccando le ferite... Come? Gli Indiani ci stanno tuttora prendendo per il culo? Ah, be' allora... Ahahah. "...adotteremo misure immediate e proporzionali". Proporzionali a che, Gentiloni? alla sua determinazione? Alla straordinaria considerazione di cui il suo governo gode all'estero? A posto, siamo. Ri-ahahah. Gentiloni, nei Palazzi romani ci sono le toilettes, vero? Ecco, ne approfitti. Ri-ri-ahahah.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 09/04/2016 - 16:26

Eppure continuo a pormi la stessa domanda da tempo. Perché per Regeni si fa tutto questo chiasso da mesi; interventi di Mattarella, Renzi, Gentiloni, diplomazie e magistratura, conferenze stampa in Senato, richiamo dell'ambasciatore, mentre dei due tecnici italiani ammazzati in Libia e dei due italiani ammazzati nello Zimbabwe non se ne occupa nessuno? Regeni da solo vale più degli altri quattro italiani morti? E perché? Ci sono italiani di serie A e di serie B? Perché nessuno ancora ci ha spiegato questa strana differenza di trattamento (nemmeno voi del Giornale)? E perché nessuno fa questa semplice domanda a Gentiloni?

linoalo1

Sab, 09/04/2016 - 16:32

Quanto fumo negli occhi!!!La Verità,non la sapremo mai!!!Quello che trovo strano,è che nessuno dica e ridica che sotto non c'è stata alcuna richiesta pecunaria di Riscatto,rifiutata!!!!

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Sab, 09/04/2016 - 16:43

I Marò non collaboravano con Il Manifesto.

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Sab, 09/04/2016 - 16:49

E' c'è un'altra domanda Giano , che nessuno a posto alle autorità italiane , a che titolo Regeni era in Egitto , per conto di chi svolgeva quello stage , ci sono i fratelli musulmani dietro a lui ? Io credo di si , anzi ne sono certo , e questo vuol dire che lo stato italiano ha paura dei fratelli musulmani che considerano un nemico Al Sisi il che vuol dire che siamo gia ostaggio dei musulmani e sopratutto dai cosiddetti moderati . Hanno consegnato il paese all'Islam .

sniper21

Sab, 09/04/2016 - 17:01

valeriia vitynska? - incompass itd?-------

Anonimo (non verificato)

Duka

Sab, 09/04/2016 - 17:06

GENTILONI TOGLITI DAI PIEDI VALI MENO DI UN FICO SECCO.

bobo1943

Sab, 09/04/2016 - 17:13

quando vi decidete a tirar fuori le palle per i due MARO' gli ultimi tre governi sono stati completamente assenti

bobo1943

Sab, 09/04/2016 - 17:16

sono d'accordo con TE fanteDiPicche

gabryvi

Sab, 09/04/2016 - 17:20

Vogliamo dare una mano ai terroristi a destabilizzare l'Egitto? Quelli di sinistra non hanno alcuna cultura sui rapporti internazionali! Un povero ragazzo si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato, ma siccome la famiglia è di sinistra, andiamo a rompere i rapporti con l'Egitto! Poi, quando arriveranno i barconi pieni di migranti, chiederemo a quelli dell'Isis o ai fratelli musulmani di darci una mano a fermarli!!!! Kyenge e PD, a livello europeo, hanno già incrinato i rapporti con il Marocco, per fare un favore agli amici della Kyenge. E poi vogliamo che collaborino per riprendersi i loro migranti? Ma che banda di imbecilli abbiamo eletto??

tonipier

Sab, 09/04/2016 - 17:43

" SEMBRANO CHE GIOCANO A NASCONDIGLIO" Per le distorsioni impressele dai partiti, la democrazia si è rilevata come il più grande bleuff. LA DEMOCRAZIA CHE ERA STATA VATICINATA COME PANACEA DEI PRESUNTI MALI DI CUI SOFFRIVA L'ITALIA, SI è RIVELATA COME IL VASO DI PANDORA CHE, DISCHIUDENDOSI, SI DIFFUSE TUTTE LE CALAMITA' DI CUI ERA COLMO.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 09/04/2016 - 17:50

A me sto Gentiloni mi da molta fiducia,gli egiziani incominciano a tremare,ne avremmo bisogno tanti di parlamentari di tanta levatura.Sei persino riuscito a far rientrare le stupidotte senza pagare nulla,questo per te è un gioco da ragazzi.

Ritratto di gino5730

gino5730

Sab, 09/04/2016 - 17:57

N on basta che il richiamo del'ambasciatore ci fa perdere milioni di commesse e che le nostre aziende in loco saranno nazionalizzate o cacciate via,adesso che vogliamo fare la guerra all'Egitto ? Mi dispiace per il ragazzo,ma non esageriamo .Renzi e Gentilono,scendete da cavallo e siate pragmatici.

Ritratto di latuonante

latuonante

Sab, 09/04/2016 - 18:12

Il filo rosso Offshore egiziano, eni scopre maxi giacimento gas. Ritrovamento corpo Regeni il giorno che Federica Guidi sbarca in Egitto con delegazione imprenditori. La Guidi si dimette per Tempa rossa, (gas& petrolio). O questo è un governo di sfigati o di presuntuosi incapaci che pretende gestire cose più grandi della loro smodata ambizione con risultati disastrosi, certo è che ci vuole una bella faccia di bronzo e parecchi peli sullo stomaco tirare avanti a proclami con indagati arrestati condannati e tante figure di M.

coccolino

Sab, 09/04/2016 - 18:23

gentiloni stia zitto.....la prossima mossa che minaccia sarebbe un'atomica sull'Egitto??? Come al solito tutti ridono di noi.....I due marò...greta e vanessa.....

Massimo Bocci

Sab, 09/04/2016 - 18:45

Questi MISERABILI, PAVIDI, CIALTRONI, che per ideologie CRIMINALI, creano MISTIFICATI eroi di cartone, questa volta era un ricercatore??? Ricerca chi??? BUIO, l'atra volta era un disperados tossico che voleva spaccare la testa a un carabiniere lanciando estintori,compagni che vorrebbero che un altra Nazione VERA, non virtuale di LADRI!!!,come qui, gli permetta di fare a casa LORO, quello che non sono mai stati capaci di fare qui, nonostante 70 anni di regime,ora sanzionano c'è gli Egiziani che staranno tutti tremando di paura,intanto continuano ad mandare avamposti per colonizzarci LORO,quindi tra non molto spariranno anche i CIALTRONI COMUNISTI, perché in uno stato sovrano chi vorrebbe simile TEPPA!!!

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 09/04/2016 - 19:10

bobo1943 17:13 – Concordo. – Sul municipio di Trieste spicca un vistoso striscione con scritte nere su sfondo giallo "Verità per Giulo Regeni". Non ho niente da ridire; mi chiedo però perché sotto (sotto, non sopra) questo striscione non ce ne sia anche uno con scritta "Verità per i Marò". Ho detto bene "verità" e non altro, visto che l'India e soprattutto l'Italia detta verità la nascondono da soli 4 anni.

gianrico45

Sab, 09/04/2016 - 20:59

volete vedere che tra non molto questi nostri politici determinati, dovranno andare in Egitto a pezze in bocca per scusarsi?

Gius1

Dom, 10/04/2016 - 08:27

Per i 2 maro' non fanno niente perche' vogliono dare la possiblilita al prossimo governo di Sinistra di farli liberare.Questo governo era impegnato su altre cose

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Dom, 10/04/2016 - 08:37

si sono messi una paura gli egiziani....vero Gentiloni?

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 10/04/2016 - 09:21

Eppure questo è proprio buffo!!!

nem0

Dom, 10/04/2016 - 09:39

bella lezione all'italia (minuscola intenzionale) che non ha difeso i suoi maro'. Per le insabbiature, ricordiamoci (solo) di Ustica e Moby Prince e stiamo zitti...e poi ... gentiloni con cosa fa rima??

Keplero17

Dom, 10/04/2016 - 11:37

Gentiloni, possibile che non capisci che per l'Egitto il turismo è vitale?

battintesta

Dom, 10/04/2016 - 14:48

Bloccare temporaneamente le rimesse in Egitto da parte degli egiziani che dc ono in Italia non sarebbe fattibile?