Libia, Renzi incolpa la Bonatti. Ma la Farnesina era a conoscenza di tutto

Il premier: "I quattro sono entrati in Libia quando c'era un esplicito divieto di entrarci da parte nostra". Ma la Bonatti non ci sta: "Da mesi collaboriamo a stretto contatto con l'unità crisi della Farnesina"

"Ovviamente noi eravamo in Libia per un ruolo ben preciso che avevamo e abbiamo tuttora all'interno degli impianti della Mellitha Oil and Gas. Sono 8 mesi che collaboriamo a stretto contatto con l'unità crisi della Farnesina. Abbiamo adempiuto tutti gli obblighi di legge" che deve rispettare chi opera in settori strategici e in aree critiche. A dirlo è Paolo Ghirelli, presidente della Bonatti, società per cui operavano i due tecnici italiani uccisi e i due rientrati in Italia in merito alle ragioni per cui si trovavano in Libia.

"Attualmente sono una decina gli italiani che operano per noi in Libia", ha spiegato Ghirelli. Che poi ha aggiunto: "Una parte dei nostri addetti, circa 250, sono espatriati internazionali, cioè non personale non libico, e tra questi c'è un numero limitato di italiani, una decina, impegnati in funzioni che richiedono competenze tecniche evolute; gli altri, circa 300, sono libici".

La risposta della Bonatti è riferita al premier Matteo Renzi, che ieri ha dichiarato che andranno accertate "le responsabilità, perché i quattro sono entrati in Libia quando c'era un esplicito divieto di entrarci da parte nostra".

"Il tema è abbastanza delicato", ha sottolineato Ghirelli. "Noi capiamo il senso di queste parole in questi momenti, però ci sarà modo e tempo di chiarire ciascuno le proprie posizioni. Noi siamo sereni di aver agito e di aver fatto fare cose che tengono conto della situazione complessiva e della sicurezza della nostra gente".

Annunci

Commenti
Ritratto di cldfdr

cldfdr

Lun, 07/03/2016 - 11:49

Perché non l'ha detto al pisquano rosso che faceva le sue ricerche in Egitto? Già ma quello era uno che veniva dal regno dei PD, uno che studiava per cambiare il mondo, un martire!

kallen1

Lun, 07/03/2016 - 12:03

Ormai il pifferaio fiorentino ha stonato ancora! Lo smargiasso è abituato a queste figure e purtroppo non se ne rende conto: parla, parla, parla, parla solo per sentire la sua voce perchè quello che dice non lo sente!!!

swiller

Lun, 07/03/2016 - 12:06

Parola dello scemo del villaggio.

canaletto

Lun, 07/03/2016 - 12:18

Da buon toscano il bischero conta sempre bugie a tutto spiano, capace anche di rinnegare se stesso se necessario. E intanto continua a spendere e spandere con le sue mani bucate

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Lun, 07/03/2016 - 12:26

O Frottolo se c'è un "esplicito divieto" non controlla nessuno agli areoporti che non partano Italiani? O Frottolo pensi che siano partiti senza alcun visto? O Frottolo non sai che è lo stato che dovresti amministrare che rilascia i visti? Cos'è ai fatto rientrare negli accordi di Schengen anche la libia o è l'ennesima pallata? O Frottolo tra poco ti chiederai anche tu perché non ti voterà nessuno?

Fjr

Lun, 07/03/2016 - 12:53

Come al solito non perde occasione per dimostrare quanto è bischero, non sa' nemmeno quello che capita in Italia figurati in Libia, poi fa finta di fare quello che si spaccia per militare con la mimetica, e mette il tricolore al contrario sul giocattolone, ormai il suo è' un governo sempre più da Gira la ruota.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 07/03/2016 - 12:56

Alla storiella della fuga dei rapiti non ci credo nemmeno se mi pagano.Raccontate la verità,che tanto gli italiani non sono stupidi,magari un giorno ci faranno sapere che i marò sono scappati a piedi dall'india e qualche bischero cercherà di farcelo credere.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 07/03/2016 - 12:58

Che in questa storia,ci sia la solita faciloneria italiota,lo si è visto sin dall'inizio,con la differenza,che il "pisquano" rosso,era in Egitto,di sua spontanea iniziativa,senza "coperture" di alcun tipo,mentre questi TECNICI,sono passati dalla Tunisia,in Libia(con un semplice "pulmino"),senza scorta,attraversando una zona di guerra,con bande armate di ogni colore,con diverse intenzioni,sul territorio....La "colpa" di aver mandato questi TECNICI allo sbaraglio,di chi è?...Della "Bonatti",che ha agito in questo modo di sua iniziativa?.....Della "Farnesina",che ha autorizzato la "Bonatti" ad agire in questo modo?(via terra con un "pulmino",e non a mezzo di un elicottero militare....)Lo scaricabarile,è iniziato!!!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 07/03/2016 - 13:12

Dalla serie......LA COLPA E' SEMPRE DEGLI ALTRI. RENZI......VADA VIA ha già fatto TROPPI DANNI alla NAZIONE! Difenda le Industrie ITALIANE che Le danno LO STIPENDIO unitamente a TUTTI gli ITALIANI. VADA VIA!!! SI VERGOGNI!!!

rossono

Lun, 07/03/2016 - 13:22

Certo che i sinistratti sono stati indottrinati molto per bene!!! Le hanno inserto il nome Berlusconi nel cervello..

Duka

Lun, 07/03/2016 - 13:28

Con l'imbroglio ed il falso come sistema si finisce solo nella LATRINA.

Libero1

Lun, 07/03/2016 - 13:43

Che il bugiardo bischero toscano vada in giro a raccantare bugie tutti giorni(l'ultima ieri dalla napoletana) ormai non fa' piu' notizia.Ma che poi voglia far credere agli italiani che lui e la sua cricca PiDiota non sapessero come mai malgrado il divieto i quattro fossero in Libia e cosa ci facesse quel giorno il ricercatore in una piazza dell'Egitto dove si protestava e' il solito giochetto a fare l'indiano.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 07/03/2016 - 14:01

Mi somiglia tanto a Galeazzo Musolesi nelle strip comiche del mai compianto abbastanza BONVI!!! Per mangiare le razioni e pranzi speciali si offriva in una missione suicida,salvo poi all'italica maniera fare in modo di annullarla!CIAPARATT

nonnoaldo

Lun, 07/03/2016 - 14:14

Strano che nessuna delle menti fervide del minculpop abbia ancora trovato il modo di incolpare Berlusconi, eppure è semplice. Fu Berlusconi che stipulò con Gheddafi gli accordi in base ai quali diverse aziende italiane ottennero contratti in Libia, quindi è colpa del cavalere se ancora oggi tecnici italiani si trovano là per lavoro. Elementare!!!

Tuthankamon

Lun, 07/03/2016 - 14:19

Col ragionamento peloso di Renzi ieri, le ditte italiane smetterebbero di lavorare ... oltre i nostri confini (all'interno ci pensano le tasse del governo a rovinarle!)! Cosa vuol dire che la ditta non ha ottemperato alle raccomandazioni del governo?? Allora abbiamo migliaia di persone a rischio in giro per il mondo! Oltre alle migliaia di militari in missione che, vista la mala parata dei Marò in India, sarebbero abbandonati a loro stessi in caso di situazioni simili!

pinosan

Lun, 07/03/2016 - 14:27

Non perde occasione per stare zitto e non si accorge, perchè non ha l'intelligenza per capire,che in tale modo offende i due lavoratori che hanno perso la vita nel nome della loro professione.non aggiungo altro anche se spesso mi vergogno di essere governato da certa gente che giustifica le morti all'estero a secondo della appartenenza politica.

Aegnor

Lun, 07/03/2016 - 14:29

Le dichiarazione di Braghettone sono moralmente ineccepibili secondo l'ottica PiDiota,sono sempre gli altri a sbagliare e ad essere disonesti

uccellino44

Lun, 07/03/2016 - 14:52

Figuriamoci se Renzi non dava la colpa a qualcun altro! Ora aspetta da qualcuno l'input per intervenire in Libia! Va tutto bene? Avete visto quanto sono bravo? Va tutto male? Ma io ho obbedito a direttive altrui, la colpa non è mia!! Anche il mio nipotino di anni due e mesi dieci quando combina guai da la colpa alla madre/padre/nonna/nonno! Vuoi vedere che diventerà capo del governo italiano?! Mi sta anche bene.....ma non di sinistra!!

cgf

Lun, 07/03/2016 - 15:05

Renzi ha dato ancora una volta un esplicito segnale che lui a fare il PM sta giocando, non solo NON dovrebbe essere li, è anche la persona sbagliata.

cgf

Lun, 07/03/2016 - 15:06

Renzi ha dato ancora una volta un esplicito segnale che lui a fare il PM sta giocando, non solo NON dovrebbe essere li, è anche la persona sbagliata...

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 07/03/2016 - 15:12

Che fa il nostro presidente renzino, il giullare, se ne lava le mani come fece lo storico procuratore romano della giudea Ponzio Pilato? Impossibile che il governo fantoccio non potesse non sapere. Troppo comodo scaricare le responsabilità sulla Bonatti, che anzi meriterebbe attenzione e rispetto, ma soprattutto meriterebbe protezione da parte dei nostri governanti.

Beaufou

Lun, 07/03/2016 - 15:36

Renzi, il nome "Farnesina" le dice qualcosa? O è la sua pizzeria preferita? Mi sbaglio, o alla Farnesina il Gentiloni ce l'ha piazzato lei, spinte o sponte? Ah già, egregio pinocchietto, quelli della Bonatti erano in Libia per lavorare, mica per fare del turismo, e allora si arrangino, eh? Renzi, ma mi faccia il piacere!

gian paolo cardelli

Lun, 07/03/2016 - 15:51

"non puoi andare a Palazzo Chigi senza essere passato per il vaglio del voto popolare: non saresti credibile". Sbattetela in faccia ad ogni occasione a qualsiasi demente "di sinistra" che ancora ha il coraggio di parlare: forse qualcosa cambierà, ma sarà comunque dura... intanto le "primarie" di quei cialtroni stanno fallendo sempre più, è un piccolo buon segnale.

giusemau

Lun, 07/03/2016 - 16:28

ennesima occasione per stare zitto!! e invece ne approfitta per dare sempre la colpa ad altri...lui cade sempre dalle nuvole e ...povero verginello,vuol far indagare come mai si trovano in libia italiani !!! ma sa,l'uomo delle nuvole, che esistono società italiche in libia..da prima che il suo cirro fosse trasportato da alcune correnti ...sui cieli romani..???

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Lun, 07/03/2016 - 18:21

Il distruttore quotidiano di questo ormai defunto Paese continua con i suoi mefitici sproloqui a far sobbalzare dalla sedia. Ho vissuto mezza vita all'estero con diverse società Italiane alla costruzione di svariati impianti permettenti l'impiego di centinaia di tecnici e la costruzione dei prodotti da installare in Italia,cosa che con costui e i suoi due degni predecessori ci demolissero riducendoci ad essere un ricettacolo di nullafacenti,terroristi e ammiratori dei kaliffi. Fortuna che esistono ancora delle entità alla Bonatti che continuano nell'opera dei nostri Padri.Ma arriverà mai il momento di gettare costui nel cesso?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 08/03/2016 - 21:19

Hai il suo bel da fare il paroliere incaricato da renzi per scrivere una verosimile spiegazione ufficiale per questi fatti, gli input di Ciccio bello ,ovviamente a prescindere dalla verità, sono molteplici: 1) salvare un pó la faccia all'Italia, 2) salvare il c**o a se stesso, 3) non scontentare e far Incaz**e i libici, non sembrare guerrafondaio ma dare l'impressione d'essere abbastanza deciso ma non troppo per non apparire autoritario e scontentare le sinistre i no global ,no TAV, CGIL,cisl, uil, arcigay, preti e pedofili vari. Questo paroliere dovrà fare un capolavoro d'alchimia oratoria per coprire tutto con un velo, l'unica cosa a cui non dovrà stare attento è d'essere credibile per gli italiani tanto sono abituati da sempre alle loro balle, menzogne, falsità e prese per il c**o.