Riceve un biglietto di auguri dal padre morto 16 anni prima

Una storia incredibile che fa venire i brividi. Riceve un biglietto d'auguri da parte del proprio padre nel giorno del compleanno

"Mio padre è morto nel 1999 dopo aver combattuto per un anno e mezzo contro il cancro. A questo punto penso che abbia comprato in anticipo le cartoline per festeggiare i traguardi importanti della mia vita e di mio fratello. Mi ha preso totalmente alla sprovvista e mi ha fatto felice. Avere tra le mani qualcosa che lui aveva toccato e che non avevo mai visto prima, che aveva firmato...è come se lo avesse fatto solo un giorno fa".

Una storia incredibile che fa venire i brividi. Riceve un biglietto d'auguri da parte del proprio padre nel giorno del compleanno. Come è possibile? Il padre, infatti, è scomparso 16 anni prima. Solo tre parole -"Love ya, Dad"- scritte con un inchiostro ormai un po' sbiadito e su una cartolina fuori moda, consegnata dalla madre che l'aveva conservata per tutti questi anni, hanno reso felice il festeggiato che ha raccontato la sorpresa su Reddit.

Commenti
Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 14/05/2015 - 11:51

Ah le Poste! Io sto ancora aspettando una risposta da una ragazza. Nel frattempo, ne ho sposata un'altra, ho messo su casa e famiglia. Cosa farò se e quando le Poste mi recapiteranno una lettera di quella ragazza, che ricordo ancora con immutato affetto? Sekhmet.

marcogd

Ven, 15/05/2015 - 14:28

1-Sekhmet,se permetti ti rispondo io,di cuore. Penso che la leggeresti con gli occhi del ragazzo che eri in quel momento, il Tempo farà un balzo all’indietro per il tempo che impiegherai a leggere, sentirai attorno a te gli amici di quei giorni esattamente com’erano,persino i muri della strada che ti era familiare, i negozi, i commercianti, i vicini e tutte quelle persone care che in quel momento erano il Presente, il tuo presente, ti sentirai di leggergliela anche ad alta voce e magari chiedere loro un parere sul da farsi e…e poi, alzati gli occhi tutto si dissolverà. Vedrai nello specchio l’uomo che sei diventato anche attraverso questa attesa, senza giudizi né rammarico.

marcogd

Ven, 15/05/2015 - 14:29

2-Anche io attendo una risposta definitiva da una ragazza da 22 anni, una ragazza che nel frattempo è divenuta donna, è entrata negli “anta”, poi moglie poi mamma senza che io ne fossi parte in causa, non più. Ed io sono divenuto uomo, sono entrato negli “anta”, sono passato attraverso amori, convivenze, e una Moglie che amo infinitamente e che se non mi fossi formato anche attraverso questa attesa forse non sarei stato capace di riconoscere. Nella mia cantina c’è un baule lucchettato con i ricordi di “lei”, le icone di del mio Ieri, oggetti, lettere e foto, che ho aperto per l’ultima volta tre anni or sono quando la incontrai per caso per strada con suo figlio. E quasi non la riconobbi… l’ho aperto perché dovevo rivederla, la “mia” ragazza. E poi mai più. Caro Sekhmet,come comprenderai ho risposto a me, più che a te, e per questo ti ringrazio.