Per ricostruire la cattedrale di Notre Dame arriva l'aiuto dai videogame

Potrebbe essere usato il videogioco Assassin's Creed, che riproduce fedelmente la cattedrale

Un aiuto per ricostruire la cattedrale di Notre Dame a Parigi potrebbe arrivare anche dai videogiochi, in particolare Assassin's Creed. Il videogioco, infatti ambienta le sue avventure in diverse epoche e in diversi luoghi del mondo, ma cui anche Parigi.

L'incendio che ha devastato la cattedrale, la sera del 15 aprile, ha lasciato ingenti danni: il tetto, composto da travi in legno, è stato distrutto per almeno due terzi, la guglia (750 tonnellate di legno, che raggiungevano i 96 metri) è crollata completamente. Caduta anche la navata centrale, nelle parti dove poggiava la guglia. Notre Dame verrà ricostruita, questo è certo, ma per farlo potrebbero essere necessari degli anni e ogni aiuto è ben accetto.

Così ora, l'aiuto potrebbe arrivare anche dal mondo virtuale. L'ottavo capitolo della saga di Assassin's Creed, infatti, è ambientato a Parigi, durante la Rivoluzione francese. I designer del gioco hanno lavorato due anni, per ottenere un'immagine veritiera della città francese, stando attenti ai minimi dettagli: nella ricostruzione della cattedrale di Notre Dame sono stati inseriti molti dettagli, tra cui guglie, pinnacoli e statue, anche se nel 1879 non erano ancora presenti. Ai giocatori, però, è stata fornita una rappresentazione familiare della cattedrale, che oggi potrebbe servire per aiutare a avolgere una ricostruzione il più possibile fedele all'originale.

Un altro aiuto potrebbe arrivare anche da Andrew Tallon, storico dell'arte scomparso lo scorso novembre, che aveva sviluppato una mappatura della cattedrale, usando dei puntatori laser. Lo scopo era quello di scoprire eventuali nascondigli e, così facendo, ha costruito un modellino quasi perfetto di Notre Dame.