Riga, Putin crocifisso in strada: ogni passante pianta un chiodo

Opera d'arte choc in Lettonia: il fantoccio è stato esposto nel centro della città. Il sindaco ha le mani legate: "La legge non mi consente di proibirla"

La chiamano opera d'arte: il fantoccio di Vladimir Putin crocifisso in centro città a Riga. Basta, però, guardare le foto per capire che non c'è niente di artistico e che l'intera installazione gronda violenza. I passanti possono, infatti, prendere un chiodo e piantarlo nella statua. Una statua a grandezza naturale contro i cui i lettoni e i turisti che passano di lìpossono sfogarsi a piacimento.

Il fantoccio è stato esposto proprio al centro di Riga, accanto all'edificio che un tempo ospitava la sede del Kgb. È stato appeso a una grande croce dipinta di rosso. Una violenza inaudita che, pur essendo la Lettonia un membro dell'Unione europea, non ha suscitato lo sdegno di nessuno. I democratici burocrati di Bruxelles si sono, infatti, guardati dal prendere le distanze dall'installazione di un artista che non ha avuto nemmeno il coraggio di firmarlo. L'opera è, infatti, rimasta anonima, ma ha ottenuto l'imprimatur del ministero della Cultura lettone che, come riporta Repubblica, l'ha inserita in una speciale serie di iniziative di intrattenimento. "La trovo di cattivo gusto - ha commentato il sindaco della città, Nilo Ushanov, che fa parte della minoranza russofona - ma la legge non mi consente di proibirla".

Commenti

alox

Dom, 17/05/2015 - 20:23

E' il sentimento naturale che la gente ha verso i dittatori: in Russia ti fanno la pelle se provi a parlar male del dittatore Putin!

Tino Gianbattis...

Dom, 17/05/2015 - 22:10

Incivile bestiale che pena

111

Dom, 17/05/2015 - 22:29

Io lavoro e vivo a Mosca e TESTIMONIO che nessuno ti fa' la pelle se provi a parlar male di Putin, anzi TESTIMONIO che in Russia si gode di grande liberta' di espressione e azione. La grande maggioranza delle mie conoscenze parla molto bene o bene di Putin, una minoranza ne parla male o malissimo, ma in PIENA liberta'. Putin dittatore e' una bugia totale. Spero che Putin e la grande maggioranza dei Russi che lo votano abbiano la forza di resistere a queste inaudite provocazioni. A me stesso, che non ho MAI fatto del male a nessuno, viene una grane voglia di dare una grande pedata nel sedere a quei bugiardi provocatori che scrivono di Putin dittatore senza sapere di cosa stanno parlando (o forse lo sanno benissimo...)

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 17/05/2015 - 23:28

Fa più impressione vedere qualcosa di "disgustoso" o è più ripugnante far finta di non vedere quello che succede di criminoso solo perché non viene pubblicizzato o viene compiuto nel più anonimato?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 17/05/2015 - 23:32

Chissà quanti "poveri Cristi" hanno fatto una fine più raccapricciante di questa immagine quando sono finiti nelle grinfie della polizia politica o in qualche glorioso gulag .... già, la memoria storica "rompe" di più che fare una sceneggiata mediatica.

little hawks

Lun, 18/05/2015 - 10:30

Che pena e che vergogna

Ritratto di PSG1-a1

PSG1-a1

Lun, 18/05/2015 - 11:41

Chi é causa del suo male, pianga se stesso... Questo é quello che succede ad infiltrare agenti provocatori nei paesi stranieri sovrani... I paesi baltici ricordano benissimo chi sono I russi, e cosa hanno fatto... Il criminale putler é odiato da tutti! E la pedata nel sedere la tirerei io a chi é pagato da putler, per scrivere sui social esteri...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 18/05/2015 - 15:01

A Riga, un monumento fatto dai comunisti è alle donne nude che danzano in girotondo, a vantaggio degli sovietici, in quanto gli uomini furono deportati in Siberia, ove sono scaomparsi. Sotto Hitler la Lettonia si è distinta per le stragi di Ebrei, specialmente nella pineta di Rumbola, vicino a Riga. Ultimamente i lettoni sono stati infinocchiati dai capitalisti, che prima di tutto hanno portato la droga e poi hanno aquisito le fertili terre baltiche giocando sul pregiudizio feudale che gli agricoltori sono comunque "Contadini" cioè i servi del Conte, dunque giù di moda. Insomma emozioni forti e delusioni forti. La crocifissione di Putin, si sa che gli artisti interpretano il comune sentire, può preludere alla resurrezione dell'amicizia Russo-Lettone, infatti Obama ha deluso un po' tutti gli amici dell'America del Baltico e del Mediterraneo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 18/05/2015 - 15:24

Inolre, questa foto fu scattata a Riga.

little hawks

Lun, 18/05/2015 - 15:33

Forse Putin è più vicino all'Europa, per cultura ed interessi, di Obama e Cameron.

alox

Lun, 18/05/2015 - 21:37

111 parla pure a piacimento a Mosca, fai pure....ti ricordo che tanti giornalisti guardano crescere le piante dalle radici da quando Putin e' al comando! Uomo avvisato....