Ristorante di lusso non lo fa entrare, ha le scarpe sbagliate

Le scarpe da 340 euro non sono bastate a garantirgli l'accesso in un noto ristorante spagnolo in cui voleva trascorrere una piacevole serata insieme alla moglie

Portava ai piedi scarpe da 340 euro ma non gli hanno garantito l'accesso al ristorante nel quale voleva trascorrere una piacevole serata insieme alla moglie

Il ristorante in questione è l'Olivia's La Cala, un locale di lusso situato a 20 km dalla città di Marbella in Spagna. Come si apprende da IlMessaggero, Michael Farrell era intenzionato a festeggiare il compleanno della consorte all'interno del locale. Farrell aveva chiamato per prenotare prima di iniziare la sua vacanza spagnola, quando era ancora a Manchester. L'Olivia's è famoso per avere al suo interno un set di un noto reality show spagnolo, per questo spesso i clienti che intendano riservare un tavolo devono anche mandare una fotografia che mostri l'abbigliamento scelto per la serata. Farrell ha inviato il suo outfit previsto per la serata, e la risposta del locale è stata secca:"Sfortunatamente le scarpe nella sua fotografia, secondo la politica del dress code di Olivia's sarebbero classificate come scarpe da ginnastica. A causa di questo, purtroppo non possiamo permetterle di prenotare la cena".

La notizia è rimbalzata in pochissimo tempo su tutti i network nazionali, tanto che sua moglie Kellie Farrell è stata intervistata anche dal Sun:"Michael era assolutamente devastato. Ha lavorato così tanto per rendere speciale il mio compleanno ma ha dovuto dirmi che la mia sorpresa è stata rovinata". Immediata è stata la replica anche del titolare dell'Olivia's, Elliot Wright:"Questa situazione è molto semplice: le sue calzature non rispettavano il nostro rigoroso dress code del ristorante. E' irrilevante quanto costino le sue scarpe. Parliamo sempre in anticipo con i clienti via e-mail sul dress code, quindi non deludiamo nessuno all'arrivo. Nel caso di quest'uomo in realtà abbiamo fatto un'eccezione e abbiamo lasciato che la sua prenotazione fosse valida. Continueremo con la nostra rigorosa politica in materia di dress code e continueremo a garantire che i nostri meravigliosi clienti continuino ad avere un'esperienza eccezionale qui a Olivia's tra cibo, bevande e intrattenimento".

Il ristorante Olivia's ha ribadito quindi che il suo dress code non prevede l'utilizzo delle scarpe da ginnastica e, nonostante lo strappo alla regola applicato per Farrell continueranno a portare avanti questa tipologia di "esclusione" per tutti i clienti che vorranno passare una piacevole serata all'interno dell'edificio.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 16/10/2018 - 16:08

le mie church's costano il doppio!

CARLOBERGAMO50

Mar, 16/10/2018 - 16:14

NON SI TRATTA DI UNA FAKE NEWS MA DI UNA "SOLA"

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 16/10/2018 - 16:32

Io invece vado dovunque con le mie made in Nicaragua, che mi sono costate ben 3 €urooo!!!lol lol.

ziobeppe1951

Mar, 16/10/2018 - 18:21

giovinappo....t’hanno fregato col sorriso sulle labbra

Gianca59

Mar, 16/10/2018 - 19:03

Il titolo in homepage ""Hai scarpe da 340 euro" Non entra al ristorante" non ha nulla a che fare con la notizia (non entra perché sono richieste scarpe più classiche)....bah !

Ritratto di Evam

Evam

Mar, 16/10/2018 - 22:16

Di questi tempi con la fame di clienti che c'è anche nel settore ricettivo, fa specie sentire che qualcuno debba guardarti le scarpe per capire se puoi entrare o meno. Sicuramente c'è una logica, per quanto fantasiosa essa possa essere.