Torrisi non lascia la presidenza della commissione e Alfano lo caccia da Ap

Salvatore Torrisi, eletto ieri alla presidenza della Commissione affari costituzionale del Senato, nonostante la richiesta pressante del suo partito non si dimette. Alfano: "Non rappresenta più Ap"

Scoppia una nuova grana in seno al partito di Alfano, e di conseguenza all'interno della maggioranza. "Facciamo funzionare le istituzioni quindi la commissione - dice Salvatore Torrisi (Alleanza popolare), neoeletto presidente della commissione Affari costituzionali del Senato -. Terremo sempre conto degli interessi del parlamento e del Paese. Non c'è un problema personale: il problema è assicurare il funzionamento delle istituzioni. Sino a quando svolgo questo ruolo lo faccio nell'interesse del funzionamento della commissione". Ai giornalisti che gli chiedono se intenda dimettersi, come richiesto da Alfano, Torrisi risponde picche: "Da Alfano una richiesta inadeguata", manco "nel Pci sovietico". E insiste: "Fermo restando che sto riflettendo, se arriva dal Pd una proposta che fosse condivisa, io mi dimetterei. Trovo inconcepibile sul piano istituzionale interrompere i lavori della Commissione".

Durissima la replica di Alfano: "Prendo atto della scelta del senatore Torrisi. Amen. Ha scelto la sua strada. La nostra è diversa: il senatore Torrisi non rappresenta Ap al vertice della commissione Affari Costituzionali".

Prima seduta per Torrisi in commissione

"Clima tranquillo, normale". Viene descritta così la seduta della commissione Affari costituzionale del Senato che oggi Torrisi ha presieduto per la prima volta. Ieri la sua elezione a sorpresa a scapito del candidato Pd Giorgio Pagliari aveva innescato violente polemiche nella maggioranza, con tanto di richiesta, ribadita oggi dal leader centrista Alfano, di rinuncia all'incarico in nome del principio pacta sunt servanda con il principale alleato, al quale la presidenza spettava dopo la "promozione" di Anna Finocchiaro a ministro.

Commenti

mannix1960

Gio, 06/04/2017 - 17:28

Alfano che fa appelli alla lealtà... Siamo su Scherzi a parte???

veromario

Gio, 06/04/2017 - 17:29

ragazzi ma siete matti,ha sudato sette camicie e anni di sofferenze per mettere il culo in una poltrona e dopo un giorno gli chiedete di dimettersi: mai piuttosto morto.

giosafat

Gio, 06/04/2017 - 17:30

L'indecoroso spettacolo degli AcchiappaPoltrone sul palcoscenico degli interessi della nazione contrapposti a quelli di partito. Però possiamo risparmiare il costo del biglietto poichè, visto il cast, sappiamo già come andrà a finire.

jeanlage

Gio, 06/04/2017 - 17:39

Il genio politico Alfano è riuscito, in un colpo solo, a raggiungere tre obiettivi: 1) far perdere un'altro voto per la maggioranza, al senato; 2) regalare la presidenza della Commissione Affari Costituzionali all'opposizione, 3) ridare una verginità a Torrisi, che potrà rientrare in pompa magna in Forza Italia. Che mente!

petrustorino

Gio, 06/04/2017 - 17:57

non ricordo il latino studiato mille anni fa ....ma pacta sunt servanda dovrebbe tradursi in i patti vanno rispettati? e che ha fatto alfano il traditore con Berlusconi?????????????? avrebbe dovuto inventarsi il nuovo partito con ncs nuoco centro sinistra.... sarebbe meglio sparisse dalla scena politica....ma ci penseranno gli elettori..ed io aspetto seduto sulla riva del fiume che passi il suo c

Ritratto di rodolfo47

rodolfo47

Gio, 06/04/2017 - 18:23

Angiolino Alfano la quint'essenza della stupidità

coccolino

Gio, 06/04/2017 - 19:19

angelino, cosa significa ap????? ah, è vero significa ANCORA PERPOCO.....AH, AH,AH

MarcoE

Gio, 06/04/2017 - 19:33

Incredibile Giuda - Alfano, che chiede le dimissioni! Proprio lui che è attaccato alla poltrona ... senza avere neanche un voto ad eccezione di quello del fratello 'postino'

sesterzio

Gio, 06/04/2017 - 20:16

Che follia!! Il bue da del cornuto all'asino. Ci vuole un grande coraggio a chiedere lealtà da parte di chi non sa neppure dove stia di casa.

lappola

Gio, 06/04/2017 - 21:45

... ALFA RILLO ... Bravo, quante stelle pensi di aver meritato ? SEI ? e allora fonda un altro partito tanto l'esperienza non ti manca, e chiamalo SEI STELLE .

RAGE4EVER

Gio, 06/04/2017 - 23:11

Proprio vero; chi la fa l'aspetti..

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Ven, 07/04/2017 - 02:43

Il voltagabbana Alfghano fottuto con il suo stesso metodo: Chi di spada ferisce...... Che meraviglia vedere i topi che scappano dalla nave marcia.

Popi46

Ven, 07/04/2017 - 06:08

Signore e signori verghino,verghino,lo spettacolo dei burattini entra nel vivo!

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Ven, 07/04/2017 - 07:49

il solito bell'esempio dei politici, uno viene regolarmente eletto ma siccome non è in linea con la "redistribuzione dei redditi" politici gli viene imposto, in maniera ricattatoria di dimettersi, uno schifo incommensurabile e quotidiano