Russia, arresti alle proteste anti-Putin dichiarate illegali dal Cremlino

Decine di manifestanti sono stati arrestati in Russia durante le manifestazioni anti-Putin organizzate dall'Ong fondata dall'oligarca Mikhail Khodorkovsky, Open Russia. Le proteste erano state dichiarate illegali dal Cremlino

Decine di persone sono state arrestate, ieri, nel centro di San Pietroburgo e in altre città russe, per aver preso parte ad una serie di manifestazioni non autorizzate, promosse per chiedere al presidente russo, Vladimir Putin, di non candidarsi alle prossime elezioni del 2018.

Le manifestazioni anti-Putin sono state organizzate in circa 30 città della Russia dall’Ong Open Russia, l’organizzazione per i diritti umani fondata dall’oligarca russo Mikhail Khodorkovsky, l’ex direttore del colosso petrolifero Yukos, considerato come uno dei principali oppositori del capo Cremlino.

Nonostante il procuratore generale russo, nella giornata di martedì, avesse decretato lo scioglimento della Ong Open Russia, la cui attività è stata definita “indesiderabile”, perché “finalizzata a incitare proteste e a destabilizzare la situazione politica interna, presentando una minaccia alle basi costituzionali della Federazione russa e alla sicurezza dello Stato", le manifestazioni organizzate da Khodorkovsky, dichiarate “illegali” dal Cremlino, sono andate in scena lo stesso nelle principali città nel Paese.

In pochi hanno preso parte, però, alle proteste. Circa 150 persone hanno manifestato nel centro di San Pietroburgo, secondo i dati diffusi dal ministero dell'Interno di Mosca, e solo alcune decine di manifestanti hanno risposto alla convocazione dell’Ong di Khodorkovsky a Mosca e in altre città della Russia come Krasnodar, Ufa, ed Ekaterinburg, come mostrano le immagini diffuse da Russia Today. I partecipanti alle manifestazioni hanno protestato contro il presidente russo, Putin, e il suo governo. Un centinaio di persone si è messo in coda, nella capitale russa, davanti ad un ufficio nei pressi del Cremlino, per consegnare numerose lettere contenenti una petizione per chiedere al presidente russo di non ricandidarsi alle prossime elezioni presidenziali del 2018. Secondo un portavoce di Open Russia, citato dall’agenzia russa Interfax, la polizia ha fermato 103 manifestanti che partecipavano alla protesta non autorizzata promossa dalla Ong nel centro di San Pietroburgo. Secondo la stessa fonte, altri 20 manifestanti sono stati arrestati a Tula e 3 a Lipetsk, città che si trovano ad alcune centinaia di chilometri a sud della capitale.

Le manifestazioni che si sono svolte ieri in decine di città russe si inquadrano nella campagna annunciata dall’oppositore russo in esilio a Londra per impedire che Putin si candidi nuovamente alle prossime presidenziali. In occasione delle consultazioni dello scorso settembre, per l’elezione dei deputati della Duma di Stato, vinte con il 54% dal partito di Putin, Russia Unita, Khodorkovsky aveva dichiarato, infatti, di essere pronto a finanziare una serie di iniziative volte ad evitare che Putin corra per un quarto mandato. L’oligarca russo, rinchiuso per molti anni in prigione a causa di una condanna per frode fiscale, è uscito dal carcere nel 2013, dopo la grazia concessa proprio da Vladimir Putin ed è tornato ad occuparsi di politica, sostenendo la candidatura del blogger Aleksej Navalny. Candidatura che non sarà autorizzata, perché l'esponente dell'opposizione cosiddetta liberale, è stato condannato per truffa a cinque anni di carcere, lo scorso febbraio.

Il Cremlino, da parte sua, accusa l’Ong di Khodorkovsky di essere finanziata dall’estero e di puntare alla destabilizzazione del Paese. Per questo l’organizzazione, che ha sede in Russia e in Gran Bretagna è stata bandita la scorsa settimana dal territorio russo, assieme all’Institute of Modern Russia, associazione con sede negli Stati Uniti, presieduta dal figlio di Khodorkovsky.

Commenti

alox

Dom, 30/04/2017 - 16:19

IMPOSSIBILE CHE PUTIN molla la sedia...il Mafioso ne ha fatte troppe e ha grossi debiti da saldare, nascondere nemmeno il Suo fidato Medvedev e' ormai all'altezza delle malefatte!

alox

Dom, 30/04/2017 - 16:21

Mettere tutte le ONG fuori legge: Grande Putin un passo indietro per andare avanti...avanti popolo!

alox

Dom, 30/04/2017 - 16:22

Organizzazioni Non Governative...nell'URSS, il vero paradiso in terra, non esistevano!

alox

Dom, 30/04/2017 - 16:22

Le ONG pro Putin invece vanno bene!

alox

Dom, 30/04/2017 - 16:23

Se TUTTI i leader si dessero non piu' di 2 mandati...hahahahahah

cir

Dom, 30/04/2017 - 17:28

bravo alox , hai vinto il mongolino d'oro per' la stupidita'dei tuoi commenti.

Tobi

Dom, 30/04/2017 - 17:32

ce ne fosse una sola manifestazione che fosse spontanea!

stefano.colussi

Dom, 30/04/2017 - 18:09

Gentile dr.ssa Alessandra, finalmente ho capito. Domani stesso farò una Ong Open Italy in funzione anti/renzi. Grazie per l'ospitalità. Colussi, Cervignano del Friuli, Udine, Italy

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 30/04/2017 - 18:17

RUSSIA ... Il comunismo fu solo una maschera di UN PAESE CHE É STATO SEMPRE UGUALE, TOTALITARIO, DISGRAZIATAMENTE E PERICOLOSAMENTE AUTORITARIO.

Michele Calò

Dom, 30/04/2017 - 18:24

E anche oggi l'anonimo alox ci ha fatto sapere che esiste. Contento lui.....

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 30/04/2017 - 18:36

Il mio ricordo va alla giornalista Anna Politkovskaia che il 07.10.2006 fú abbattuta sulle scale del condominio dove viveva per il suo impegno per la LIBERTÁ ... Abbattuta il giorno del compleanno di Putin, come un divertente regalo del tiranno fatto a se stesso.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 30/04/2017 - 19:32

ma dove si credevano di essere i manifestanti, in Italia?

Luigi Farinelli

Dom, 30/04/2017 - 19:47

Non è difficile indovinare da che parte arrivino i finanziamenti per le sommosse anti-Putin. Certi "filantropi" secondo Repubblica sono "benefattori dell'umanità". Le prove e i fatti suggeriscono invece che siano nemici dell'umanità. Ed ormai di prove e fatti ne esistono così tante (non solo in funzione anti-Putin o anti-Orban) che solo le anime belle che ancora considerano LaRepubblica, il Corsera e LaStampa come media indipendenti e imparziali possono continuare ad essere prese per i fondelli.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 30/04/2017 - 20:47

@Alox - hai comprato tutta la pagina? Ci sei solo tu. Parli da solo? E dei dittatori comunisti, tanti nel mondo, a partire da Maduro e dal ciccio-bomba della Corea del Nord, nulla da dire? Ah, no, sono bravi, da sostenere, sono comunisti. Bella figura fai, proprio bella.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 30/04/2017 - 21:05

Il mio ricordo va alla giornalista Anna Politkovskaia che il 07.10.2006 fú abbattuta sulle scale del condominio dove viveva per il suo impegno per la LIBERTÁ ... Abbattuta il giorno del compleanno di Putin, come un divertente regalo del tiranno fatto a se stesso ... (Ora Putin sará quello che é, peró che dire di questi vili fascistucoli della redazione che una volta dietro l´altra censurano questo mio intervento? ... Non sono peggio della peggiore monnezza? ... Non sono proprio questi gli omuncoli che appestano l´Italia di vigliaccheria, esseri striscianti che per minime esigenze di decenza occorrerebbe cancellare facendoli passare per sublimazione dallo stato solido a quello di vapore e restituirli cosi al nulla per sempre, da dove sono venuti?)

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 30/04/2017 - 21:08

Il mio ricordo va alla giornalista Anna Politkovskaia che il 07.10.2006 fú abbattuta sulle scale del condominio dove viveva per il suo impegno per la LIBERTÁ ... Abbattuta il giorno del compleanno di Putin, come un divertente regalo del tiranno fatto a se stesso ... (Ora Putin sará quello che é, peró che dire di questi vili fascistucoli della redazione che una volta dietro l´altra censurano questo mio intervento? ... Non sono peggio della peggiore monnezza? ... Non sono proprio questi gli omuncoli che appestano l´Italia di vigliaccheria, esseri striscianti che per minime esigenze di decenza occorrerebbe cancellare facendoli passare per sublimazione dallo stato solido a quello di vapore e restituirli al nulla per sempre, da dove sono venuti ottusi e prepotenti?)

alox

Dom, 30/04/2017 - 21:41

@CADAQUES condivido e la lista e’ lunga dei giornalisti e leader morti: critici o apertamente oppositori al regime del despota Russo.

CesareGiulio

Dom, 30/04/2017 - 23:22

Putin la sa lunga e conosce gli scopi veri dei suoi antagonisti.Vai Putin! Tira dritto.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 01/05/2017 - 03:09

Soros, Khodorkovskiy, correligionari dei Rothschild... sono sempre loro... la minoranza che da 2000 anni attira persecuzioni su un intero popolo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 01/05/2017 - 03:11

CADAQUES - la Politkovskaya con tutta probabilità è stata uccisa proprio da chi vuole demonizzare Putin. Non certo da Putin visto che 1) era una giornalista con scarso seguito, 2) Putin ha un consenso enorme 3) è più utile da morta che da viva ai suoi manovratori.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 01/05/2017 - 03:13

E' un'offensiva sionista contro la Russia. Sono sempre loro: ieri Lenin, Trovskiy (Bronstein), Kaganovic, Yagoda, coi soldi degli Schiff... oggi Khodorkovskiy, Soros, Kasparov ecc.. coi soldi dei Rothschild... Ma il popolo russo li conosce bene. Come Solzhenitsin ha dimostrato.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 01/05/2017 - 03:15

CADAQUES - le prove... che non ci sono.... e non c'è neppure il cui prodest contro Putin. Solita vergognosa propaganda dei media di regime occidentali in mano sionista.

mila

Lun, 01/05/2017 - 06:22

Ma questi "oligarchi" come Khodorkovski non possono almeno scegliere, per le loro organizzazioni come Open Russia, dei nomi che ricordino meno da vicino la Open Society del loro amico Soros?

blackindustry

Lun, 01/05/2017 - 09:52

Vai Putin, nessuna pieta' per le serpi, loro ti morderanno senza riguardo. Spero che tu possa durare vivo ancora lunghi decenni alla guida della Russia, ultimo baluardo contro il mondialismo ed il piano kalergi.

ruggerobarretti

Lun, 01/05/2017 - 10:05

Togliete la tastiera a quel/ quella cadaques per favore. Le sue ridicole esternazioni non apportano alcun contributo. Va bene l' opinione personale, per carità, ma quando si eccede con le putt...alte!!!!!

gabriel maria

Lun, 01/05/2017 - 13:11

be ,è evidente che questi sono strapagati per fare casino.........l'oligarca in oggetto paga molto bene.....

alox

Lun, 01/05/2017 - 16:46

@)LEONIDA Putin e' un dittatore mafioso comunista of fascista fa poca differenza! e' il resposabile del ritorno alla Guerra non tanto fredda e prima sparisce meglio e' permesso tutti...

cir

Lun, 01/05/2017 - 19:17

CADAQUES..... dimmi sinceramente ,quanti passi dritti senza barcollare con un litro di vino?? siamo tutti curiosi.

alox

Lun, 01/05/2017 - 19:46

Come brucia ai difensori di Putler che non sopporta l'opposizione....! Ha un ottavo della superficie terrestre e non gli basta...

alox

Lun, 01/05/2017 - 19:47

OBAMA NON C'E' PIU'!!!!! E IL PUFFO PUTIN METTE LA CODINA FRA LE GAMBETTE!

alox

Mar, 02/05/2017 - 03:55

Vai tranquillo blackindustry che prima di mollare il potere vedremo i fumi a forma funghi...GRAZIE A QUESTO PICCOLO PICCOLO LEADER! NOn gli basta 1/8 della superficie terrestre ha bisogno di invadere per nascondere le porcherie fatte in casa!

Ritratto di OlgaCrimea

OlgaCrimea

Mar, 02/05/2017 - 12:17

Sabato scorso in moltissime città della Russia è stato organizzato "subotnik", quando la gente si mette a pulire le proprie città. Hanno partecipato più di un milione di persone a questo subotnik. Metre alle manifestazione anti-Putin ha partecipato qualche centinaio di persone. Le cifre parlano da sole....

alox

Mar, 02/05/2017 - 14:12

@Olga non protestano, contro la guerra, contro la corruzione il lavoro etc ma CONTRO PUTIN e Lui li sbatte in galera! Cosa ha il 98% dei consensi?

Ritratto di OlgaCrimea

OlgaCrimea

Mar, 02/05/2017 - 15:37

Sono le proteste NON AUTORIZZATE. Cosa c'è di strano, se vengano arrestati gli organizzatori e provocatori? Come si comporta la polizia in Europa e negli USA in questi casi? Gli arrestano, usano i gas lacrimogeni e i proiettili di gomma in Europa. Quindi, in Russia li trattano anche con troppa delicatezza