Russia, Putin e la "stanza della guerra"

L'offensiva della Russia in Siria va avanti ormai da qualche settimana. I bombardamenti sono stati intensificati dopo gli attacchi di Parigi

L'offensiva della Russia in Siria va avanti ormai da qualche settimana. I bombardamenti sono stati intensificati dopo gli attacchi di Parigi. Una scelta che di fatto ha messo in primam linea Mosca nella lotta al terrorismo. E Vladimir Putin in persona, con l'aiuto dei suoi generali ha preso in mano la situazione coordinando gli attacchi anti-Isis. Per la prima volta la Russia mostra al mondo le immagini della sua "War Room", una "camera della guerra" degna del "Dottor Stranamore". È quella del Национальный центр управления обороной РФ, il Centro Nazionale di Gestione difesa della banchina Naberezhnaya, a circa due chilometri dalla Piazza Rossa e dal Cremlino. Putin vi si è recato il 17 settembre, non appena ottenuta la conferma che il volo Metrojet precipitato in Sinai a fine ottobre è stato abbattuto in un attentato rivendicato da Isis. Degno di un film, il Centro è l’equivalente di quello americano al Pentagono, ma più moderno, essendo stato terminato nel 2014.

Il palazzo è l’equivalente del Centro di comando militare nazionale americano che si trova al Pentagono. Ma si dice che, oltre ai naturali rinforzi di protezione che dovrebbero tutelarlo anche da attacchi nucleari, sorga anche su un dedalo di tunnel che porterebbero in diversi punti di Mosca e, in alcuni casi, anche fuori dalla sterminata capitale russa. Gallerie e bunker che si trovano accanto ai 330 km della metropolitana moscovita.

Commenti

releone13

Lun, 23/11/2015 - 10:49

Valenza, trattieniti, cerca di mantenere un contegno, capisco che il tuo comunistone preferito adesso è sulla cresta dell'onda...........ma non eccitarti troppo!!!!!!!!!!!!!!!