Russia, Putin impone l'ora solare permanente

Da ottobre niente più cambio delle lancette. E aumentano i fusi orari

Niente più cambio di lancette in Russia, dove Vladimir Putin ha firmato la legge che cancella l'ora legale in tutto il Paese.

Questo significa che il prossimo 26 ottobre, quando di tornerà l'ora solare, gli orologi non saranno più toccati. Per gran parte delle repubbliche, regioni e autonomie russe, si tratterà di riportare indietro di un’ora le lancette e lì lasciarle per sempre. Alcuni territori tuttavia hanno deciso di usare il diritto di disporre in autonomia al riguardo. Con la nuova legge, inoltre, aumenta il numero di fusi orari sull’immenso territorio della Federazione: da nove, passano a undici.

Un provvedimento che cancella, di fatto, la rivoluzione voluta nel 2011 dall’allora capo del Cremlino, Dmitri Medvedev, il quale aveva introdotto l’ora legale permanente. All’epoca il 73% della popolazione approvava il cambiamento, ma a fine 2013 solo il 32% restava convinto che fosse stata una buona idea. Troppi cittadini, alla prova dei fatti, si sono ritrovati con mattinate troppo a lungo buie, soprattutto in inverno.

Commenti

carpa1

Mar, 22/07/2014 - 17:45

Ed ha ragione! Solo noi, poveri imbecilli, ci lasciamo rubare il riposo due volte l'anno con questo cavolo di cambio dell'ora. Fin dall'inizio ho sempre sostenuto che, cambiate le abitudini della società e dei ritmi e tipi di lavoro (non più una società prevalentemente contadina), l'ora legale andrebbe lasciata tutto l'anno diventando la nuova ora solare. Del resto l'ora è una pura convenzione e non si vede come non possa essere cambiata con le usanze. Altra cosa sono i fusi orari che ovviamente, determinati dalla rotazione del pianeta, devono chi più chi meno rimanere sincronizzato con il meridiano di appartenenza del paese.

max.cerri.79

Mar, 22/07/2014 - 17:45

Quando anche da noi?

Aristofane etneo

Mar, 22/07/2014 - 17:47

Al punto in cui siamo noi italiani della nostra storia, ho più volte supplicato la sig.ra Merkel di conquistarci. Supplico anche Lei, sig. Putin, di almeno commissariarci. La sig.ra Merkel in quanto brava, affidabile donna di governo, Lei altrettanto bravo a fare gli interessi della Nazione che rappresenta e ormai UNICO DIFENSORE della civiltà europea.

vaigfrido

Mar, 22/07/2014 - 17:59

Concordo pienamente con l'iniziativa e con i commenti che mi hanno preceduto . Se ci sono vantaggi in estate ? (per l'agricoltura ? ma va !) non ci sono svantaggi in inverno , tanto la finestra di luce è cosi breve che un ora avanti o indietro non fa differenza.

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Mar, 22/07/2014 - 18:30

Sono pienamente d'accordo con tutti i commenti preceenti.

spione

Sab, 24/10/2015 - 18:12

Tutti con Putin, qualsiasi cosa dica o faccia. Bravi. I commenti confermano (se mai che ne fosse bisogno) che il fascismo poteva essere inventato solo in Italia. Per parafrasare Victor Hugo (“C'è gente che pagherebbe per vendersi") si potrebbe dire che c'è gente che rinuncerebbe ad atteggiarsi a maschio dominante pur di sottomettersi al maschio dominante.