Russia, quadro di Dalì rovinato per un selfie

Un quadro di Dalì è stato rovinato durante una mostra in Russia dove una ragazza che voleva farsi un selfie ha urtato accidentalmente la parete dove era appeso e si è rovinato cadendo

Il quadro di Dalì è stato rovinato a causa del selfie di una ragazza che durante una mostra in Russia ha urtato accidentalmente la parete dove era appeso e l'ha fatto cadere a terra

Ha accidentalmente urtato la parete dove era appeso un Dalì e un Goya, una ragazza russa che aveva intenzione di scattarsi un selfie ma che è finita nel rovinare un quadro importantissimo del periodo Los Caprichos dell'artista spagnolo.

La mostra era a Yekaterinburg, in Russia. Una ragazza stava girando per la galleria e ha deciso di farsi un selfie non guardando cosa aveva alle spalle ed è andata a urtare una parete che sorreggeva due dipinti: il primo, quello di Dalì che si è rovinato mentre il secondo era di Goya e sarebbe intatto. Il Ministero degli Interni russo ha diffuso il video in cui si vede chiaramente che il danno è stato accidentale e non voluto, tanto che la ragazza non è stata denunciata ma dovrà "solamente" pagare la restaurazione del dipinto che potrebbe aggirarsi intorno al migliaio di euro.

Il dipinto è stato danneggiato dal vetro della cornice che, cadendo a terra, si è infranto e ha infilzato la tela. È stata comunque aperta un'inchiesta, anche per capire se effettivamente il quadro fosse stato messo in sicurezza dai curatori della mostra. La caduta della parete che conteneva i due quadri di Goya e Dalì stava inoltre andando a finire addosso ad un'altra ragazza che si stava avvicinando per vedere meglio le tele. Tutta la vicenda si è comunque conclusa senza alcun ferito e con un quadro rovinato che dovrà subire un lungo processo di restauro per poter tornare a splendere nuovamente e ad essere mostrato agli occhi degli avventori delle mostre dell'arte.

Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Lun, 05/11/2018 - 11:24

Giusto, da-lì a quà...per terra.

caren

Lun, 05/11/2018 - 18:41

Per uno stramaledetto selfie. Tutto per vanagloria da mandare e mostrare ad altri deficienti.

Ritratto di roberto_g

roberto_g

Lun, 05/11/2018 - 18:56

Mi sembra chiaro che gli idìoti siano i curatori del museo, che hanno appoggiato al muro quella struttura senza fissarla in sicurezza. La visitatrice è innocente, e potrebbe chiedere i danni.