Russiagate, si chiude l'inchiesta. Mueller consegna il dossier

Si chiude l'inchiesta, durata due anni, sulle presunte interferenze di Mosca sulle elezioni presidenziali Usa che hanno portato alla vittoria di Trump

Il dipartimento di Giustizia Usa ha ricevuto il rapporto dello speciale procuratore Robert Mueller sul Russiagate. È questa la novità che emerge in queste ore dagli Stati Uniti e che scuote la politica Usa.

Dopo due anni, dunque, si chiude l'inchiesta sulle presunte interferenze da parte del Cremlino sulle elezioni presidenziali Usa del 2016, quelle che hanno portato alla vittoria di Donald Trump e alla sua elezione alla Casa Bianca. Il procuratore Mueller indagava su possibili rapporti tra la campagna dell'attuale presidente e Mosca. Nella lettera inviata ai leader del Congresso sulla fine dell'indagine, Barr si impegna "a garantire la massima trasparenza possibile" affermando che potrebbe rendere note "le principali conclusioni" già nel fine settimana. "Sto rivedendo il rapporto e anticipo che potrei trovarmi nella posizione di comunicarvi le principali conclusioni dello speciale procuratore già nel weekend - ha detto il ministro - Separatamente intendo consultarmi con il vice ministro e con lo speciale procuratore Mueller per determinare quali informazioni del rapporto possono essere comunicate al Congresso e al pubblico secondo la Legge".

Intanto i Democratici annunciano battaglia e chiedono che il dossier venga reso subito noto. "Siamo ansiosi di ottenere il rapporto completo", ha dichiarato via Twitter il democratico Jerry Nadler, presidente della commissione Giustizia della Camera. Dello stesso tono le esternazioni di altri parlamentari del partito dell'Asinello, compresi i candidati alla presidenza Cory Booker ed Elizabeth Warren.

Dalla Casa Bianca, intanto, la portavoce ha affermato che "i prossimi passi dipendono dal procuratore generale" William Barr "e aspettiamo con ansia che il processo segua il suo corso". Comunque, un funzionario del dipartimento di Giustizia ha reso noto che non sono previsti ulteriori rinvii a giudizio nell'ambito dell'inchiesta dello speciale procuratore sul Russiagate.

Commenti

steacanessa

Sab, 23/03/2019 - 13:07

Che fulmine Mueller, ha imparato dai pm italici che tormentano i testimoni per indurli ad affermazioni consone al loro teorema.