Salah doveva sparare a Bruxelles

Anche il terrorista di Parigi, arrestato due giorni prima degli attentati di Bruxelles, era coinvolto nell'attacco

Tra gli attentatori di Bruxelles doveva esserci anche Salah Abdeslam, il killer di Parigi che era fuggito dopo la strage al Bataclan.

C'era anche lui, insieme a Mohamed Belkaid e Amine Choukri, tra gli organizzatori degli attacchi all'aeroporti di Zaventem e alla metro di Malbeek avvenuti il 22 marzo. In particolare, Salah doveva sparare colpi di kalashnikov per le strade di Bruxelles, mentre il gruppo di terroristi partito dal covo di Schaerbeek si faceva saltare in aria mettendo così in atto un piano analogo a quello di Parigi.

A impedire il piano la sparatoria avvenuta nel covo di Forest, nel corso della quale è stato ucciso Belkaid e che poi ha permesso l'arresto di Salah, ha di fatto impedito l’attuazione del piano nella sua interezza.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 24/03/2016 - 22:52

speriamo che non entrano i diritti umani dove sta ora.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 24/03/2016 - 22:52

i terroristi non devono avere un avvocato che li difenda.

Ritratto di DVX70

DVX70

Ven, 25/03/2016 - 02:16

Dunque il suddetto ha vissuto, braccato peggio di un cane (almeno cosi si narra) a Bruxelles a 300mt. dal suo domicilio abituale per oltre 4 mesi.... e poi, improvvisamente salta fuori alla vigilia di questo nuovo attentato proprio nella capitale belga. Non so cosa, ma a mio modestissimo avviso non ce la stanno proprio contando giusta.