San Diego, sparatoria in ospedale. Uomo armato in azione

L'allarme è stato lanciato sui social network. La struttura ospita 6.500 persone tra militari e civili. Un portavoce: "Al momento non abbiamo notizie di feriti"

Un uomo avrebbe aperto il fuoco al Naval Medical Center di San Diego, complesso che fornisce assistenza medica a militari in servizio, alle loro famiglie, e chi ha prestato servizio in passato. Diversi colpi d'arma da fuoco si stati avvertiti poco dopo le otto di mattina da un solo testimone che ha fatto scattare l'allarme.

Secondo quanto si legge sui profili Twitter di alcuni comandanti dell'ospedale militare, si parla di un unico uomo armato. L'allarme corre sui social network. E proprio dal profilo Facebook della struttura si legge che la sparatoria sarebbe avvenuta all'interno dell'edificio 26. Per motivi di sicurezza sono stati chiusi 3 asili che si trovano vicino al luogo interessato dagli spari. In un post online viene comunicata la notizia: "Tutti gli asili sono al momento al sicuro: tutti i bambini sono presenti e stanno beno, il complesso è stato messo in sicurezza e non c'è possibilità di entrare". Non solo dal profilo ufficiale del centro medico militare si chiede ai civili e non di "scappare, nascondersi o combattere".

Mike Alvarez, portavoce del centro medico ha fatto sapere che "stiamo eseguendo le procedure, siamo stati addestrati per questo tipo di situazioni". Un altro portavoce della Marina, John Nylander, mostra una certa cautela sulla situazione: "Pare che qualcuno abbia detto di aver sentito tre spari provenire dallo scantinato dell'edificio 26, questo è quello che è stato riportato ed abbiamo risposto in modo adeguato". Inoltre ha aggiunto che non "vi sono notizie di feriti". Nonostante non si voglia allarmare il personale attivo nella zona, l'avvertimento lanciato sui social network parla di un "active shooter", ovvero un uomo armato in azione

Poco dopo le dichiarazioni dei portavoce della Marina e della struttura interessata, le indagini hanno svelato che non ci sia stata nessuna sparatoria. Infatti al centro militare non ci sarebbero tracce di colpi di pistola. A riferirlo sono le forze dell'ordine locali che comunque tengono sotto controllo l'area e non permettono ai civili di avvicanarsi