Sanzioni, Mosca: "Continuità positiva con Roma"

Le aperture da parte del nuovo governo italiano sulla revoca delle sanzioni alla Russia sono state apprezzate dal governo di Mosca

Il nuovo governo italiano, pur ribadendo la fedeltà all'alleanza atlantica della Nato, ha aperto le porte ad un dibattito e soprattutto ad un percorso che potrebbe portare alla revoca delle sanzioni contro la Russia. Una mossa che è stata apprezzata da Mosca e che viene sottolineata anche nelle parole del presidente russo, Vladimir Putin: "e sanzioni, le accusa continue verso di noi, sono tutti metodi per contenere la Russia perché l'Occidente vede la Russia come una minaccia, un avversario. Ma questi metodi non sono nell'interesse di nessuno, solo col dialogo e la cooperazione si può avanzare l'economia mondiale. Ora però qualcosa si muove poiché alcuni nostri partner in Europa iniziano a dire che serve cooperare con la Russia". Poi il leader russo ha anche parlato degli equilibri internazionali e ha scongiurato l'ipotesi di conflitti nel futuro: "Una nuova guerra mondiale sarebbe la fine della civiltà, averne la consapevolezza dovrebbe frenare le potenze internazionali dall’impegnarsi nel conflitto globale".

E sui rapporti tra Roma e Mosca è intervenuto anche il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov che ha apprezzato la posizione espressa dal premier Giuseppe Conte: "Il suo intervento in Parlamento dimostra l'intenzione del capo del nuovo governo di cooperare con il nostro Paese: la Russia intende fare altrettanto. Naturalmente ha concluso - il nuovo governo di coalizione sta appena iniziando a lavorare e le sue priorità di politica estera saranno chiarite".

Commenti

Lotus49

Gio, 07/06/2018 - 13:16

Dopo l'ultima guerra, l'Europa fu divisa in colonie americane e colonie sovietiche. Dopo l'89, i Paesi dell'Est si sono liberati, noi invece restiamo servi.

Rebolledo

Gio, 07/06/2018 - 15:25

Per l'Italia Russia è un mercato enorme / incalcolabile, economicamente (verso un futuro di progresi) stabile, ventoso

Divoll

Gio, 07/06/2018 - 21:12

La Russia e' l'unica potenza che prenda sul serio l'Italia e la tratti da pari a pari, con amicizia ormai tradizionale. Gli Usa, invece, ci usano soltanto.

tonipier

Ven, 08/06/2018 - 08:20

" LA VORACITA' DEL CAPITALAISMO AMERICANO" Egregio Signor Franco Grillo, Le aggiungo... La protervia americana, nella deleterietà delle sue implicazioni, imperversa, tende ad esplicarsi in danno dell'umanità, in modo particolare in danno degli europei da quando l'implosione del comunismo, determina soprattutto dalle utopie della economia collettivistica, ha segnato l'indebolimento ed il crollo dell'U.R.S.S. che costituiva un solido argine contro la tracotanza del capitalismo statunitensi....(penso di essere stato chiaro.)