Save the Children: "Donne e bimbi stuprati e bruciati vivi in Birmania"

Le testimonianze strazianti dei bambini e delle donne Rohingya in fuga dal Myanmar (Birmania) nell'ultimo rapporto di Save the Children

"Alcuni soldati hanno preso me e altre due ragazzine e ci hanno portato in una casa. Mi hanno colpito in faccia con un fucile, mi hanno preso a calci sul petto e mi hanno pestato braccia e gambe. Poi sono stata stuprata da tre soldati. Hanno abusato di me per circa due ore e in alcuni momenti sono svenuta", ha raccontato allo staff di Save the Children in Bangladesh, una ragazzina di 16 anni. I soldati le hanno spezzato una costola. "Mi faceva molto male e a stento riuscivo a respirare. Anche ora ho difficoltà respiratorie, ma non sono andata da un medico perché provo troppa vergogna", ha raccontato. La sua è una delle tante storie raccolte nel nuovo rapporto di Save the Children "Gli orrori che non dimenticherò mai".

Donne e bambini bruciati vivi, stupri diffusi e una cisterna piena di corpi senza vita. Sono orrori inimmaginabili che emergono dalle testimonianze strazianti dei bambini Rohingya in fuga dal Myanmar (Birmania). A pochi giorni dalla riunione dei Ministri degli Esteri di Europa, Asia, Australia e Nuova Zelanda, che si terrà lunedì e martedì nella capitale del Myanmar Naypyidaw, l'organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare i bambini e garantire loro un futuro, chiede ai leader di agire immediatamente per fermare le violenze contro le comunità Rohingya. Il rapporto, che contiene le testimonianze di donne e bambini raccolte in Bangladesh, restituisce un'immagine inquietante della violenza sistematica, degli stupri e degli sgomberi forzati di cui sono stati vittime moltissimi dei 600.000 Rohingya, di cui almeno il 60% bambini, che si sono rifugiati in Bangladesh dal 25 agosto scorso.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Ven, 17/11/2017 - 16:16

sembrano le stesse cose che hanno fatto quelli dell'isis e sono passate.la stragrande maggioranza,sotto silenzio!!!

VittorioMar

Ven, 17/11/2017 - 16:36

...SICURI DI QUELLO CHE AFFERMA QUESTA ASSOCIAZIONE O SONO ....BUFALE BIRMANE ??

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Ven, 17/11/2017 - 16:48

gia' si parla poco della situazione in Myanmar anche se continuiamo ad avere li' la nostra rappresentanza diplomatica ... cosa facciano i nostri funzionari li' e' difficile da capire a parte i lauti compensi economici che per loro elargiamo.

ziobeppe1951

Ven, 17/11/2017 - 17:42

A me sembra uno spot pubblicitario...con le tredicesime..arriva natale

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 17/11/2017 - 17:55

Incredibile. Negli anni addietro erano i birmani a dire le stesse cose di loro. Qualcuno bleffa o entrambi le hanno fatte.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 17/11/2017 - 19:05

Il mondo si sta coalizzando per fargliela pagare a questi islamici

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Sab, 18/11/2017 - 05:38

la fonte da cui arriva questa denuncia non è attendibile. Mi sembra uno spot per raccattare quattrini. Nel caso fosse vera, ma dubito, sarebbe semplicemente rendere pan per focaccia. cosa che dovremmo fare anche noi in Italia con questi musulmani... vuoi vedere che finisce la storia???

Ritratto di scappato

scappato

Sab, 18/11/2017 - 06:43

Conoscendo abbastanza bene il Paese, e anche quelli limitrofi, sembra un'esagerazione. Comunque il prossimo mese nel S.E. Asia ci ritorno, e come al solito eviterò solo le zone musulmane del sud della Thailandia e delle Philippine. I buddisti solitamente sono gente pacifica.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Sab, 18/11/2017 - 09:20

non ci credo. save the children ...... come i white helmets.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Sab, 18/11/2017 - 09:23

e putin? non ce l'hanno messo?