Una scarica di mitra mentre tentava di fuggire: così hanno ucciso Valeria

In base alle prime ricostruzioni infatti pare che gli attentatori che hanno fatto strage al Bataclan abbiano colpito la giovane italiana mentre cercava di scappare

Una scarica di mitra alle spalle. Così i terroristi dell'Isis hanno ucciso Valeria Solesin, 28 anni. In base alle prime ricostruzioni infatti pare che gli attentatori che hanno fatto strage al Bataclan abbiano colpito la giovane italiana mentre cercava di scappare. Alle spalle, come i peggior vigliacchi.

Intanto, i familiari di Valeria, attesi ieri a Parigi, potrebbero non recarsi più nella capitale. "Arriveranno nei prossimi giorni, ma a questo punto non è nemmeno detto, potrebbero risparmiarsi questo strazio", scrive Repubblica citando fonti del consolato. I funerali si svolgeranno quasi sicuramente in Italia.

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 16/11/2015 - 14:07

sei un angelo ora. il tuo sorriso e' luce per tutti noi.

marygio

Lun, 16/11/2015 - 14:19

ANDREA: “VALERIA PARLAVA SPESSO DI QUESTE COSE. DICEVA CHE BISOGNAVA AVERE RISPETTO E CHE GLI EUROPEI NON POTEVANO ANDARE IN MEDIORIENTE A BOMBARDARE I CIVILI”

amledi

Lun, 16/11/2015 - 16:11

Riposa in pace giovane fiore brutalmente reciso dai figli di satana. In Cielo ti accolgano gli angeli e ti conducano al trono di Dio,

lamwolf

Lun, 16/11/2015 - 16:56

Dirgli vigliacchi e poco. Il mio saluto alla famiglia della povera ragazza. Spero che l'Italia faccia nei fatti non nelle parole e aggettivazioni cretine fin qui fatte per darci sicurezza. Fatti, fatti, fatti.