La scatola nera: cos'è e come funziona

A bordo sono almeno due: di colore arancione sono in grado di resistere agli urti, al fuoco e all’acqua

Perché la scatola nera di un aereo si chiama appunto "scatola nera", sebbene sia di colore arancione? La risposta è banale (ma non si ha la certezza che sia corretta al 100 per 100): il termine "scatola nera" provieneinfatti dall'inglese "black box". Probabilmente le prime scatole nere montate sugli aerei erano di colore nero, oppure si annerivano in caso di incendio.

Poi hanno iniziato a farle di colore arancione, con bande catarifrangenti per renderle facilmente rintracciabili in caso di incidente, oltre ai sistemi di invio di segnali. Come è avvenuto ad esempio ieri dopo lo schianto dell'Airbus A320 della Germanwings (Schianto Airbus: si lavora sulla scatola nera). La scatola nera è stata recuperata subito dopo l'incidente ed è ora nelle mani dei tecnici francesi che stanno cercando di accertare le cause del disastro