La escort degli sceicchi: "Vi racconto i loro vizi"

Gli sceicchi arabi non badano a spese per i loro viaggi esotici in compagnia di bellissime ragazze che guadagnano almeno 500 dollari al giorno

Lo Stato islamico ha una ricchezza che si aggira intorno ai 2 miliardi di dollari. Soldi che arrivano dal petrolio, dalle donazioni degli sceicchi arabi, dalle rapine, dal contrabbando di droghe e dalla tratta di esseri umani. Ma gli arabi musulmani sono anche amanti del sesso e, quando si vogliono divertire, non badano a spese.

È così che, spesso, belle ragazze, non necessariamente delle professioniste, si prestano a fare da accompagnatrici a uomini che intendono fare un viaggio esotico tra alberghi di lusso e ville di lusso dove dj famosi allietano le feste in piscina. A volte sono un centinaio, tutte bellissime, americane o europee under 25 che vengono pagate con minimo 500 euro al giorno. Libero ha raccontato la storia di una di loro, la 24enne Simona (nome di fantasia) che vive a Milano che è stata reclutata da una signora straniera “una signora che lavora in questo ambito da diversi anni”. È lei che “Lei organizza, seleziona le ragazze, su richiesta dei clienti”, prevalentemente miliardari principi arabi Simona viaggia spesso tra “Dubai, Kuwait, Paesi arabi, ma raramente anche Londra, o Parigi”.

La paga va “dai 500 ai 2000 euro al giorno, ma spesso capita di tornare da questi viaggi con guadagni extra, fino a 10.000 dollari, che è l'importo massimo consentito da poter portare in Italia”. Ma più di una volta le è capitato di nasconde i contanti extra, in valigia, negli slip o dentro il reggiseno. Tutto ciò che Simona guadagna resta a lei. “All' agente non devo nulla. Viene già pagata dal cliente per ogni ragazza che viene mandata lì. Se io prendo 500 euro al giorno, - spiega - l’agente prenderà per me almeno 1.500/2.000 euro, ma non so esattamente”. Per poter partire la giovane escort ha dovuto mandare all’agente europea delle alcune foto e video in cui compare in costume.“Gli arabi non si fidano delle foto, che possono essere ritoccate, preferiscono vedere la ragazza in video”, spiega.

Una volta sul posto “prima di qualsiasi altra cosa – racconta - ci sequestrano i telefonini per evitare che facciamo foto e ci vengono fatti numerosi esami per verificare il nostro stato di salute e l'eventuale presenza di virus” e “qualche volta è successo che qualche ragazza non abbia passato i controlli e sia stata rispedita a casa senza un dollaro”. A parte queste precauzioni gli sceicchi non hanno gusti ricercati, non cercano le modelle magrissime, ma le ragazze con “un viso ingenuo e pulito, da bambina” e “con un po’ di forme”. “In questi viaggi le ragazze fanno immagine, non sesso”, spiega ancora Simona che precisa: “Sono pagate per divertirsi, andare nei locali, alle feste, ma se un principe sceglie una ragazza per portarla a letto, offre una cifra dai 5.000 dollari in su. Se la ragazza non accetta, viene rispedita a casa il giorno dopo. Ma non succede quasi mai, ognuna di noi spera di essere scelta”.

Gli sceicchi, però, prima di ogni rapporto non protetto, costringono le ragazze a fare le analisi del sangue e a letto sono “Concentrati su loro stessi. Brutali. Sicuramente non attenti, caldi e passionali come gli italiani”, racconta la giovane escort. Ma sono disposti anche a spendere grandi cifre anche senza fare sesso. “Una volta – rivela Simona - hanno proposto a tutte noi un gioco di resistenza con una gamba in aria, in equilibrio, chi avesse resistito di più, avrebbe vinto 5.000 dollari. Alla fine, li hanno dati a ciascuna ragazza”. Questi sceicchi di solito sono giovani intorno ai 25-30 anni, belli e gentili, ma non amano le ragazze che pretendono i regali. Simona non si aspetta certo di trovare l’uomo della sua vita dato anche che in Italia ha un fidanzato che l’aspetta.“Ovviamente sa che vado per ragioni di lavoro, immagine. Ma non sa ovviamente tutto ciò che lì può succedere”, dice Simona.

Commenti

Mechwarrior

Lun, 19/09/2016 - 16:10

ROTLF l'unico modo che in italia una ragazza ha per guadagnare. Grazie stato

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 19/09/2016 - 16:47

Queste signorine una volta che vedono qualche banconota da 500 euro o un Rolex diventano anche delle schiave. Nulla da giudicare, si tratta solo di domanda ed offerta che trovano reciproca soddisfazione.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 19/09/2016 - 17:23

IL BENE PIU' PREZIOSO....LA PATATINA!!!!

Raoul Pontalti

Lun, 19/09/2016 - 17:38

Semplicemente una bufala, di vero ci sarà solo che la signorina la dà volentieri a chiunque abbia la grana. Innanzitutto i riccconi della penisola araba e dintorni non sono tutti sceicchi, gli sceicchi anzi sono pochissimi e quei pochi è improbabile che si riforniscano di signorine in quel modo e facciano loro fare certi lavori proprio in riva al Golfo. Si tratterà piuttosto di figli di papà che non sanno come spendere il tempo e il denaro di cui dispongono. Il limite doganale dei diecimila dollari all'importazione è una cappella perché invece è di diecimila euro senza dichiarazione, con la dichiarazione doganale si possono importare anche milioni di euro, dollari USA, etc. (poi ce se la vede con il fisco...). Nascondere i contanti per chi viaggia in aereo comporta la certezza di essere presi, vista la meticolosità dei controlli odierni specie per chi viene dai paesi arabi.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 19/09/2016 - 18:14

Pontalti, se tu avessi viaggiato nei paesi arabi come me sapresti che negli alberghi hilton e vari , la sera ci sono un mucchio di arabi che cercano donne come matti, che bevono champagne a garagnella infischiandosene dei dettati coranici. Prima viaggia e e tocca con mano prima di straparlare come tuo solito.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 19/09/2016 - 18:16

Aggiungo che a Bologna negli anni 70, c'erano vari principi sauditi, sempre ubriachi fradici. Ricordo che quando arrivavano all'aereoporto Marconi, alcuni di loro miei amici, mi telefonavano subito. Li andavo a prendere e per prima cosa Una bella cenetta e vai, taglia