Schianto Germanwings: la prima foto del pilota eroe Patrick Sondenheimer

È sistemata di fianco a quella di Lubitz nel memoriale per le vittime del disastro, a Colonia

Lo schianto sulle Alpi francesi è accaduto il 24 marzo. E a due settimane dalla tragedia dell'Airbus 320 della Germnwings no n si conosceva ancora il volto di Patrick Sondenheimer, il comandante eroe che fino all'ultimo tentò di interrompere il piano suicida di Andreas Lubitz, cercando di aprire la porta della cabina dentro la quale Lubitz si era chiuso per far precipitare l'aereo.

La sua foto è comparsa martedì 7 aprile nel memoriale preparato per le vittime dello schianto proprio di fianco a quella di Lubitz, come mostrano le foto apparse martedì mattina sui giornali inglesi. ll suo volto non era mai stato mostrato per volontà della famiglia. La foto è stata esposta nella sede di Colonia della compagnia aerea, per ricordare le vittime della tragedia.

Commenti
Ritratto di perigo

perigo

Mar, 07/04/2015 - 14:36

Perché mettere anche la foto di Lubitz, il demone che ha causato volontariamente il disastro?

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 07/04/2015 - 14:42

Assurdità totale. Almeno da morti si vuole separare l'assassino dalle sue vittime? Lo deve avere a fianco anche da morto? Roba da matti! Un'altra cosa che mi fa andare in bestia, è sentire descrivere il comandante come un "eroe" per il fatto che ha tentato inutilmente di aprire una porta chiusa, morendo con tutti i suoi passeggeri. Il Comandante Schettino, invece, pur avendo rimediato alle manchevolezze del suo equipaggio e salvato tutti i paseggeri e anche sè stesso, vine assurdamente considerato un vigliacco solo perchè non poteva fare altro che abbandonare la nave, tra l'altro al sicuro a riva e con i passeggeri al sicuro sull'altra fiancata, nella situazione in cui si trovava. Occorrerebbe raddrizzare la logica della gente.