Scontri con esercito israeliano. Muore un ministro palestinese

Non sarebbero ancora chiare le cause del decesso

Il ministro palestinese Ziad Abu Ein è morto oggi nell’ospedale di Ramallah dove è stato portato a seguito degli incidenti con l’esercito israeliano durante una manifestazione vicino Ramallah. Secondo i sanitari, non sarebbero ancora chiare le cause del decesso. Come riferiscono i media dello Stato ebraico, il ministro ha avuto un malore dopo essere stato colpito e spintonato da un soldato nel villaggio di Turmusaya, vicino all’insediamento israeliano di Shilo. È stato trasferito in un ospedale di Ramallah, ma è deceduto poco prima di arrivarvi. Secondo quanto riferito dai sanitari dell’ospedale, il ministro è arrivato nel nosocomio senza presentare segni di violenza. Tuttavia - a giudizio delle stesse fonti - Ziad Abu Ein (55 anni ex ministro dei prigionieri ed ora responsabile del dicastero che monitora l’Occupazione) avrebbe inalato gas lacrimogeni lanciati dall’esercito israeliano durante gli scontri.

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 10/12/2014 - 12:38

oh che peccato, e ora come facciamo?

mila

Mer, 10/12/2014 - 17:25

Mi aspetto un'ondata di articoli e commenti su tutti i giornali di disperazione per la morte di un Palestinese, spinto dalla fame a protestare, in modo sempre pacifico, ucciso da Israeliani nazistoidi.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 10/12/2014 - 20:35

Ministro di che cosa e di quale territorio? Lo Stato palestinese non esiste che nella fantasia di chi lo vuole fare esistere.