Scoperta nuova Stonehenge: "Il più grande sito neolitico"

Individuati 100 monoliti vicino a Stonehenge, che apparterrebbero al più grande sito del periodo neolitico nel Paese

Gli archeologi britannici hanno individuato 100 monoliti vicino a Stonehenge, Inghilterra centrale, che apparterrebbero al più grande sito del periodo neolitico nel Paese. Secondo la Bbc, le grandi pietre, alcune delle quali alte oltre quattro metri, si trovano sottoterra ad una profondità di meno di un metro. Un progetto della durata di cinque anni ha reso possibile la misurazione e la creazione al computer di una mappa dettagliata di questo sito che sarebbe di importanza "straordinaria" secondo gli studiosi, e che sarebbe stato usato per scopi rituali.

"La presenza di quelle che appaiono come pietre, che circondano il sito di uno dei maggiori insediamenti neolitici d’Europa, aggiunge un nuovo capitolo alla storia di Stonehenge", ha detto l’archeologo Nick Snashall.

Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 07/09/2015 - 14:41

ERANO PORTALI, MANCA LA SORGENTE DI ENERGIA, CONTINUATE A CERCARE SPERANDO CHE NON CADA IN MANI SBAGLIATE, IL VOSTRO MONDO NON E' PRONTO SIETE TROPPO PRIMITIVI PER CERTE COSE.

agosvac

Lun, 07/09/2015 - 14:45

Già, l'unico problema è che nessuno sa cosa sia stato realmente Stonehenge!!!

gneo58

Lun, 07/09/2015 - 17:19

ci sono tante "stonhenge" sparse per il mondo e non solo queste; piramidi sparse per il pianeta, siti megalitici vari, OOPART ecc ecc. Chi ha piacere ha a disposizione una bibliografia veramente vasta (purtroppo la maggior parte in Inglese o altre lingue), ci sono tantissimi testi sull'archeologia diciamo "inspiegabile" e se poi si ha tempo, voglia e soprattutto capacita' si vadano a leggere i testi antichi in Sanscrito, le tavolette sumere, i miti dei vari popoli e le 1000 altre evidenze generalmente tenute sotto silenzio o sbeffeggiate dalla scienza o archeologia "ortodossa". Scoprirete un mondo diverso e vi si apriranno porte che neppure immaginate.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 08/09/2015 - 01:45

Un archeologo italiano disse una grande verità sui reperti del passato considerati misteriosi. IN ARCHEOLOGIA NON ESISTONO MISTERI MA PROBLEMI DA RISOLVERE.