Il segretario Nato replica a Trump: "L'Europa aiuta gli americani"

Il segretario della Nato, Jens Stoltenberg, replica a Donald Trump: "L'Europa aiuta gli americani"

L'affondo di Donald Trump era stato molto duro. "Dobbiamo ripensare il rapporto con la Nato", aveva detto il candidato repubblicano in un’intervista alla Cnn, spiegando poi che "la Nato funziona solo perché ci siamo noi. Spendiamo miliardi di dollari per aiutare gli altri paesi e non abbiamo soldi per costruire una scuola, tutto questo finirà". Dopo due settimane arriva la risposta della Nato. Il segretario generale, Jens Stoltenberg, lo fa nel corso della sua visita ufficiale che sta effettuando a Washington. "La prima e unica volta in cui è stata invocata la clausola di difesa e sicurezza collettiva del Patto Atlantico - ricorda - è stata dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, e lo si è fatto a sostegno degli Stati Uniti. Allora gli europei si affrettarono ad aiutare i nostri alleati americani, e ciò costituisce un esempio di come si mobilitano per loro quando è necessario". Altro che carattere "obsoleto" imputato alla Nato da Trump per la nomination repubblicana alle presidenziali di novembre, e al "costo eccessivo" che continuare a farne parte comporterebbe a suo dire per gli Stati Uniti

L’ex primo ministro norvegese ha quindi ricordato l'impegno alleato contro al-Qaeda e i Talebani in Afghanistan dove, ha sottolineato, "hanno perso la vita al fianco degli americani più di mille soldati europei e canadesi", cioè appartenenti agli altri Paesi atlantici. Stoltenberg ha infine ribaltato i concetti esposti da Trump, puntualizzando come in Europa molti governi "sappiano benissimo" di dover aumentare la spesa militare per poter così dipendere meno dal sostegno statunitense. "Nel 2014 infatti hanno concordato di migliorare i loro investimenti nel settore, e il 2015 è stato il primo anno positivo in tale direzione".

Da Trump avevano preso le distanze non solo il presidente uscente, Barack Obama, ma anche il suo principale rivale in campo repubblicano, Ted Cruz, e l’avversaria democratica Hillary Clinton.

Commenti

alox

Gio, 07/04/2016 - 15:06

L'importanza della NATO e' evidente dalla reazione di Putin: non appena sente qualche Paese con voglia di aderire l'orsetto Percy va' su tutte le furie.... L'Italia deve fare un referendum per uscire!

alox

Gio, 07/04/2016 - 15:09

E' una delle tante demagogie Trump: dice di voler fermare l’immigrazione chi appartiene alla religione islamica, a parte i suoi "amici" islamici ricchi...cosa crede che i leader di ISIS, Al-Qaeda sono poveri?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 07/04/2016 - 17:15

eccome no.... la schiava Europa si svende e fa la sguattera degli USA, ossia del paese più imperialista, violento e guerrafondaio di sempre.

mila

Gio, 07/04/2016 - 18:29

Ecco, dato che il costo e' eccessivo, che Trump, se eletto, abolisca la NATO e glie ne saremo grati.

alox

Gio, 07/04/2016 - 19:56

Ausonio e' talmente guerrafondaio, imperialistico e violento che c'e' la fila e mettono un limite all'immigrazione e hanno 11 o 12 milioni di persone illegali (chissa' quanti Italiani e Russi fanno parte di questa gente!)@mila Trump non puo' abolire la NATO, al limite gli USA escono: e gli Stati che ne appartengono dovranno investire di piu' in difesa e armamenti dato che sono quasi sempre gli USA a sporcarsi le mani contro gli ausonio di turno!

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Gio, 07/04/2016 - 21:53

Ha parlato bene il segretario Nato, Trump ha perso tutta credibilita con il suo discorso contro l'Alleanza del Mondo Libero, ormai e' fuori-corsa.

Keplero17

Gio, 07/04/2016 - 23:44

Viene riprodotto il sistema imperiale usato fin dai romani. Lo stato imperiale e i regni alleati che devono obbedire all'imperatore usa, pena sanzioni, emarginazione eccetera eccetera. Inoltre gli usa sono stati furbissimi ad alimentare tensioni secolari che risalgono ai tempi medievali fra l'ordine teutonico degli stati baltici e la Russia, e a sud in Ucraina lo scontro che risale al '500 fra l'impero polacco coi suoi cavalieri alati e i cosacchi.

mila

Ven, 08/04/2016 - 04:55

@ Keplero -Vero, gli USA sono stati abilissimi ad alimentare le tensioni secolari. Pero' io ci andrei piano con il paragone con l'Impero Romano. L'Impero Romano portava anche una civilta', costruiva infrastrutture, strade ecc.

Keplero17

Ven, 08/04/2016 - 11:31

In un certo qual modo anche gli americani vogliono esportare il loro modello sia economico che politico. Vi sono moltissime organizzazioni non governative in America per l'sportazione della democrazia, come la famosa freedom house fondata da Eleanor Roossvelt. Alla fine dell'800 il Giappone fu addirittura obbligato militarmente dagli USA ad accettare l'ingresso di merci e strutture commerciali americane. Cosicchè fu proiettato direttamente dal medioevo al 19° secolo.

mila

Ven, 08/04/2016 - 23:27

@ Keplero -Ecco, se adesso smettessero di esportare il loro modello e la loro "democrazia" la maggior parte degli altri popoli tirerebbe un respiro di sollievo.