Il segretario Nato replica a Trump: "L'Europa aiuta gli americani"

Il segretario della Nato, Jens Stoltenberg, replica a Donald Trump: "L'Europa aiuta gli americani"

L'affondo di Donald Trump era stato molto duro. "Dobbiamo ripensare il rapporto con la Nato", aveva detto il candidato repubblicano in un’intervista alla Cnn, spiegando poi che "la Nato funziona solo perché ci siamo noi. Spendiamo miliardi di dollari per aiutare gli altri paesi e non abbiamo soldi per costruire una scuola, tutto questo finirà". Dopo due settimane arriva la risposta della Nato. Il segretario generale, Jens Stoltenberg, lo fa nel corso della sua visita ufficiale che sta effettuando a Washington. "La prima e unica volta in cui è stata invocata la clausola di difesa e sicurezza collettiva del Patto Atlantico - ricorda - è stata dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, e lo si è fatto a sostegno degli Stati Uniti. Allora gli europei si affrettarono ad aiutare i nostri alleati americani, e ciò costituisce un esempio di come si mobilitano per loro quando è necessario". Altro che carattere "obsoleto" imputato alla Nato da Trump per la nomination repubblicana alle presidenziali di novembre, e al "costo eccessivo" che continuare a farne parte comporterebbe a suo dire per gli Stati Uniti

L’ex primo ministro norvegese ha quindi ricordato l'impegno alleato contro al-Qaeda e i Talebani in Afghanistan dove, ha sottolineato, "hanno perso la vita al fianco degli americani più di mille soldati europei e canadesi", cioè appartenenti agli altri Paesi atlantici. Stoltenberg ha infine ribaltato i concetti esposti da Trump, puntualizzando come in Europa molti governi "sappiano benissimo" di dover aumentare la spesa militare per poter così dipendere meno dal sostegno statunitense. "Nel 2014 infatti hanno concordato di migliorare i loro investimenti nel settore, e il 2015 è stato il primo anno positivo in tale direzione".

Da Trump avevano preso le distanze non solo il presidente uscente, Barack Obama, ma anche il suo principale rivale in campo repubblicano, Ted Cruz, e l’avversaria democratica Hillary Clinton.

Commenti

agosvac

Gio, 07/04/2016 - 15:00

Il problema della Nato cui, probabilmente, si riferisce anche Trump, è che ormai, con la fine dell'URSS, è obsoleta. La Nato nasce come difesa dell'Occidente contro la minaccia dell'imperialismo sovietico. Non esistendo più tale minaccia, la Nato non ha ragione di esistere. E' solo uno spreco immane di soldi che potrebbero essere usati dai vari Stati per risolvere i propri problemi economici. Ha difeso gli Usa dopo l'11 Settembre? Perché non difende l'Ue che è sotto attacco terroristico??? Perché non interviene in forze in Siria contro l'isis???

HappyFuture

Gio, 07/04/2016 - 15:51

La nato è surrogato di una forza "Europea" di difesa che probabilmente non sarà MAI costituita. Per reciprocità, doveva essere smantellata quando si disciolse il patto di Varsavia. Gli europei sono così sclerotizzati nel clichè mentale di Occidente vs Oriente, che NON sanno adeguarsi ai tempi... o NON vogliono! La nato si scioglierà al sole del tempo.

ernestorebolledo

Gio, 07/04/2016 - 15:52

gli Stati Uniti con l NATO rimane occupato militarmente l'Europa

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Gio, 07/04/2016 - 18:25

Questo e proprio scemo. Come ha fatto mad avere l'incarico che ha? E porta proprio 9/11 come esempio. Ha fatto rporpio un bbuco nell'acqua dimostrando la totale inadeguatezza all'incarico che copre. Tacere no?

nordest

Gio, 07/04/2016 - 19:10

Siete voi Americani che destabilizzati le nazioni esclusivamente per vendere armi ,brutti bastardi.

Keplero17

Gio, 07/04/2016 - 23:50

Interessante è anche il fatto che nella immaginazione comune erano i vichinghi a portare elmi con corna, mentre in realtà è un falso storico, erano i cavalieri teutonici, un ordine monastico di monaci guerrieri degli odierni stati baltici che portavano sui loro elmi corna ed altre effigi come si può vedere anche dal fil Alexander Nievski di Eisenstein.