Il Senato Usa affama i dipendenti, che ora fanno appello al Pontefice

Salari da fame per cucinare e pulire l'edificio dove lavorano i parlamentari. In quaranta chiedono un incontro con Francesco

Per avere chiesto addirittura un incontro con papa Francesco devono essere arrivati davvero a tirare un po' troppo la cinghia. Sono più di quaranta i dipendenti del senato statunitense che hanno pensato di approfittare della visita americana di Francesco per un faccia a faccia in cui esprimergli le proprie lagnanze contrattuali.

Il Pontefice sarà negli Stati Uniti il prossimo 24 settembre e i lavoratori a contratto - cuochi e personale delle pulizie - vorrebbero approfittare dell'occasione per creare un po' di dibattito sulle loro condizioni contrattuali. "Lavoriamo per i i ricchi e i potenti del Congresso - hanno scritto in una lettera al Papa -, ma guadagniamo così poco che viviamo in assoluta povertà".

Tra chi ha apposto la sua firma alla lettera, scrive il Washington Post, c'è anche Charles Gladden. La storia del 63enne dipendente della caffetteria fece scalpore quando i giornali scrissero che da cinque anni viveva per strada, nonostante avesse un lavoro in uno dei luoghi più rappresentativi della democrazia americana. Ma pure Sontia Bailey, che per arrotondare ha un secondo lavoro, in un fast food, che paga meglio dell'impiego al Senato.

Chi lavora al Senato è impiegato dalla Restaurant Associates, un contractor esterno con cui il parlamento sta rinegoziando il contratto proprio in questo periodo. Dal 2008 la gestione dei servizi di ristorazione è stata privatizzata e ora i senatori Democratici chiedono migliori condizioni per i lavoratori.

Commenti
Ritratto di SAXO

SAXO

Ven, 11/09/2015 - 12:06

Sono quelli che esportano democrazia e diritti sociali in tutto il mondo,antirazzisti,buonisti pronti a intervenire nel mondo dove vedono una ingiustizia sociale o politica, come gendarmi e paladini del PIANETA.Poi si rivelano quello che sono:una cozzaglia di farisei plutocrati oligarchici ,pronti a schiavizzare la gente pagandola con un piattino di riso.

Ritratto di alex7777

alex7777

Ven, 11/09/2015 - 12:22

E' questo il nuovo ordine mondiale. I pochi che contano, ricchi, e tutti gli altri affamati. Solo il vero liberalismo puo' giovare al sistema.

giovauriem

Ven, 11/09/2015 - 12:29

prendiamoci cura di queste persone , mandiamogli dall'italia 2 persone che faranno tremare Obama e tutti i senatori americani ,camusso e landini . ai parassiti italiani che fanno lo stesso lavoro nei palazzi romani , cosa pensate su questa faccenda ?

moshe

Ven, 11/09/2015 - 13:38

Per loro, l'"America", sarebbe diventare dipendenti del senato italiano !!! SE MAGNA !!!!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 12/09/2015 - 10:56

Meglio il Senato Usa di quello italiano ove, a cominciare dai barbieri, è tutto grasso che cola.