Si iscrive in un forum di body builder per insultarli e perde oltre 150 kg

Adesso ha attivato una raccolta fondi online per raccogliere i 20mila dollari necessari a rimuovere la pelle in eccesso

Questa storia risale a due anni fa ma solo oggi sta facendo notizia. Nel 2013 Jesse Shand ha 26 anni e pensa di aver toccato il fondo. Pesa oltre 300 chili e non riesce neanche a uscire di casa o lavarsi.

Tutto quello che fa, oltre a mangiare, è passare la giornata davanti al computer, prendendo in giro e dando fastidio alle altre persone, protetto dallo schermo del pc.

Come scrive nel suo sito: "La negatività era tutto ciò che avevo e tutto ciò che ero".

E così, l'ultima idea di Jesse è quella di iscriversi ad un forum online di bodybuilding per cominciare a infastidire e insultare gli utenti. Dopo aver pubblicato un annuncio in cui spiega quanto sia grasso, si aspetta che i fanatici della forma fisica e dell'esercizio in palestra comincino ad insultarlo. E invece, il ragazzo viene sommerso da una valanga di consigli, incitamenti, pacche virtuali sulla spalla e infinite forme di incoraggiamento.

Qualcosa nel ragazzo cambia e, travolto da un simile affetto da parte degli sconosciuti, rinasce in lui la voglia di rivincita sulla vita.

Piccoli accorgimenti alla sua dieta, piccoli esercizi fisici per cominciare. Jesse perde peso con estrema facilità, fino a sentirsi pronto per iniziare di nuovo ad uscire di casa. Si iscrive in palestra, registra su un quaderno le calorie ingerite, i pasti, gli esercizi, tutto sotto la supervisione dei suoi amici bodybuilder, contenti di poter cambiare la vita di chi si è trovato in difficoltà.

Oggi Jesse ha perso più di 150 chili, è praticamente irriconoscibile rispetto a prima. Il suo problema principale adesso è l'enorme quantità di pelle in eccesso che, oltre a creare fastidiosi inestetismi, non gli permette di proseguire come vorrebbe nel raggiungimento del suo obiettivo.

Per questo motivo, postando le foto del prima e dopo su internet, ha avviato una campagna di raccolta fondi per riuscire a permettersi un'operazione chirurgica che costerà 20mila dollari.