Siria, ammissione dei tedeschi: "I nostri Tornado sempre seguiti dai caccia russi"

I caccia russi Sukhoi Su-35S Flanker-E intercettano costantemente i Tornado della Luftwaffe in ricognizione sulla Siria. La stampa tedesca li ha battezzati “Lethal Shadows”.

La stampa tedesca li ha battezzati “Lethal Shadows”. I caccia di quarta generazione avanzata (4++) russi Sukhoi Su-35S Flanker-E, intercettano costantemente i Tornado della Luftwaffe in ricognizione sulla Siria.

Per supportare le operazioni alleate contro lo Stato islamico, Berlino ha schierato sei caccia multiruolo Tornado in missioni di ricognizione armata. I caccia russi sono la nostra ombra – ha dichiarato il generale Joachim Wundrak, comandante del centro di operazioni aeree della Luftwaffe alle principali testate tedesche – ogni volta che voliamo sulla Siria. Preciso – aggiunge Wundrak – che questi incontri avvengono in modo professionale e che non si sono verificati incidenti.

Maggiori dettagli, l’alto ufficiale della Luftwaffe li ha rivelati al quotidiano Rheinische Post.

“L’obiettivo dei russi è semplice: ricordare alle potenze occidentali che soltanto Mosca è stata invitata ad operare nello spazio aereo siriano e che i caccia della Coalizione operano liberamente soltanto perché questo è il volere di Damasco. I caccia Su-35S e Su-30 intercettano quasi tutti gli aerei della Coalizione, ma le probabilità di una collisione accidentale sono diminuite nelle ultime settimane, grazie alle procedure di deconflict adottate da Mosca e Washington”.

L'attuazione del cessate il fuoco in Siria, intanto, continua ad essere un miraggio, nonostante l’accordo raggiunto la scorsa settimana tra le grandi potenze. Quell’accordo ha sostanzialmente fallito in un punto: non ha tenuto conto dei belligeranti. Molti dei soggetti coinvolti nella guerra civile, non riconoscono quel documento. Arabia Saudita e Turchia, infine, sembrano pronti a lanciare un'invasione di terra con una coalizione di alleati musulmani sunniti. Turchi e sauditi, che hanno escluso categoricamente un'invasione unilaterale, continuano a ritenere impossibile una vittoria in Siria contro l'Isis senza un’operazione di terra. Le conseguenze di una invasione sarebbero imprevedibili.

Commenti

roberto zanella

Mer, 17/02/2016 - 13:53

...e si ...Assad ha chiesto l'aiuto della Russia e tutti e due all'ONU ...che non ha potuto negare ...ed è ovvio che i piloti russi controllino chi sta volando sui cieli di Siria senza averlo chiesto ad Assad...che fino a prova contraria è stato eletto dai siriani...ma siccome ormai vedi l'Italia del voto dei cittadini frega assai poco (caro compagno sovietico napoletano)

Ritratto di Horten

Horten

Mer, 17/02/2016 - 14:56

"avvengono in modo professionale" perchè pianificati a priori con i tedeschi. Usa, Francia, Inghilterra hanno sempre avuto mano libera; la coalizione nato si lamenta solo perchè ora è molto più probabile che vengano sgamati se fanno porcate.

cgf

Mer, 17/02/2016 - 16:01

la vera ragione la sappiamo ma non si dice, quindi la scrivo: controllano che vengano bombardati dell'Isis e non siriani. OPS da quando vengono intercettati sono diminuiti gli 'errori'.

LP

Mer, 17/02/2016 - 20:09

Sono stato nella NATO per quasi 17 anni e men vergogno profondamente. Pensavano che i russi fossero i 'cattivi' ma eravamo ciechi e facilmente manipolabili.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 17/02/2016 - 22:09

MENO MALE CHE I RUSSI SI SONO SVEGLIATI. FORSE C'E' SPERANZA PER VOI UMANI

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Gio, 18/02/2016 - 07:11

Il solo commento possibile é: buah-ahahahahahah!!! Avendo i piani di volo, é facile fare le “Lethal Shadows”... Buah-ahahahah!!!