Un attentato dell'Isis ha fatto dieci morti a Damasco, in Siria

Autobomba contro un club degli officiali di polizia. Lo Stato islamico rivendica l'attacco

È stato un'autobomba a colpire il club della polizia a Damasco, in un attentato che è stato rivendicato diverse ore dopo dal sedicente Stato islamico e in cui sono morte almeno nove persone e altre venti sono rimaste ferite.

La rivendicazione è arrivata online, sui consueti canali utilizzati dal gruppo estremista, e indica che un jihadista si è fatto esplodere a bordo dell'automobile nella capitale siriana, contro i "poliziotti criminali". Il veicolo è stato bloccato dalle guardie e fatto esplodere, ma l'attacco ha comunque provocato diverse vittime.

Annunci

Commenti
Ritratto di Horten

Horten

Mar, 09/02/2016 - 16:31

Attentato rivendicato dal Daesh???? Ma come l'esercito siriano mazzola gli "amici moderati" di Aleppo (non curandosi del Daesh) che dovrebbero essere in guerra contro gli estremisti in quanto "moderati" e l'estremista Daesh poi gli fa la cortesia di vendicarli contro i "feroci poliziotti" di Damasco??? La propaganda atlantista sta implodendo sotto il peso delle sue stesse ca##ate. Altro che propaganda aggressiva della Russia.

Mizar00

Mar, 09/02/2016 - 17:27

E nessuno ha ancora detto che ..è colpa di Putin !

pioneer

Mer, 10/02/2016 - 08:12

Pero' e' stato detto che i successi contro l' isis in Siria sono peggiori che in Iraq. Assad e Putin hanno eliminato gli oppositori ma solo marginalmente l' isis, che sta a guardare e restera' l' unica forza in campo. Non siamo sicuri che i russi li distruggeranno davvero, infatti Assad non aveva neanche sfiorato lo stato islamico nel suo paese, in Siria.

pioneer

Mer, 10/02/2016 - 08:58

Quando i russi se ne andranno, in Siria resteranno Assad e l' isis, che dovranno pure mettersi d' accordo. E tutti gli altri profughi e ribelli? Semplice, sono gia' in marcia verso l' europa che accoglie. Altri criminali a casa vostra. Ringraziate Putin tutti in coro!