Skripal, i media inglesi svelano l'identità di uno dei due sicari

Secondo il sito Bellingcat, in collaborazione con il Telegraph, si tratterebbe di Anatoliy Vladimirovich Chepiga, colonnello decorato come Eroe della Federazione russa da Valdimir Putin

Nuovi sviluppi riguardo l'avvelenamento dell'ex spia russa Sergei Skripal e della figlia Yulia. Secondo l'agenzia giornalistica investigativa Bellingcat, guidata da Ellitto Higgins, uno dei sicari che ha realizzato il tentativo di uccisione dei due russi sarebbe Anatoliy Vladimirovich Chepiga, un colonnello dell'intelligence militare di Mosca. Secondo l'antiterrorismo del Regno Unito il nome sarebbe invece quello di Ruslan Boshirov.

L'inchiesta di Bellingcat, in collaborazione con il Telegraph, ha svelato quindi quella che si presume sia la vera identità del sicario. Si tratterebbe di un uomo di 39 anni che ha prestato servizio durante i conflitti che hanno coinvolto le forze russe in Cecenia e che è stato avvistato "vicino al confine ucraino alla fine del 2014". Un servizio che gli è valso la nomina a Eroe della Federazione Russa concessa da Vladimir Putin nel 2014 in una cerimonia riservata.

Secondo il governo britannico, Boshirov e Alexander Petrov, l'altro sospettato di aver compiuto l'avvelenamento, erano agenti russi: ipotesi smentita da entrambi gli accusati. Downing Street non ha rilasciato commenti. Il portavoce del ministero degli Esteri russo ha detto che la rivelazione del sito di inchiesta è parte di una "campagna mediatica" senza alcun valore.