Slovacchia: sinistra in calo, boom dell'estrema destra

Il partito socialdemocratico uscente vince le elezioni ma dimezza i propri consensi. Crescono rapidamente i consensi per i nazionalisti

Gli slovacchi confermano la coalizione socialdemocratica guidata dal premier uscente Roberto Fico, che però non sarà in grado di governare da solo. Dopo una campagna elettorale all’insegna della chiusura delle frontiere e del respingimento dei migranti, i socialdemocratici hanno ottenuto il 28,4per cento delle preferenze. In netto calo rispetto al 44per cento che nel 2012 aveva loro garantito la maggioranza assoluta. In Parlamento entrano altri otto partiti, inclusa l’estrema destra di ‘Kotleba-Partito popolare Slovacchia nostra’, organizzatore delle manifestazioni contro i migranti, all’8,1per cento.

Il partito di Fico si confermano come primo partito slovacco. I socialdemocratici dovrebbero avere 49 seggi su 150, seguono i liberali e i conservatori, l'estrema destra, che entra per la prima volta in Parlamento, la minoranza ungherese con11 seggi e altri partiti minori. Il premier avvierà i colloqui con cinque partiti per formare un nuovo governo. Ha escluso la collaborazione con gli estremisti: ”Dal punto di vista dei valori c’e’ una grande distanza tra i nostri partiti e quindi escludo la collaborazione”. Ciò nonostante ha garantito che il nuovo governo continuerà a promuovere politiche anti-immigrazione.

Annunci
Commenti

Altoviti

Dom, 06/03/2016 - 14:18

Gli slovacchi sanno benissimo quanto male possa fare la sinistra, per l'italia c'è molto da imparare ancora.

routier

Dom, 06/03/2016 - 15:01

In Europa, fortunatamente, c'è ancora qualcuno che si comporta diversamente dagli elettori italiani (30 % di voti al PD). E' solo un piccolo passo ma, a volte, le valanghe iniziano con il rotolare di un sassolino.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 06/03/2016 - 15:37

SE; IN ITALIA I 28 MILIONI DI ITALIANI CHE VOTANO PIU ANDASSERO A VOTARE; PER I KOMUNISTI ITALIANI NON CI SAREBBE SCAMPO!.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 06/03/2016 - 18:33

..........Corsi e ricorsi storici di vichiana memoria....Nei momenti difficili, di grande crisi (non solo economica) di un Paese, l’esasperazione quasi naturalmente e in maniera fisiologica produce fenomeni non nuovi o espande ed estremizza situazioni che in un contesto normale, magari, non avrebbero molto seguito. in molte parti d’Europa sta prendendo piede un pericoloso pensiero conservatore,ovvero gruppi estremisti di destra che, riprendendo e confondendo un po’ tutta la storia, fanno della violenza, del razzismo, dell’antisemitismo, le ragione principali della politica che sostengono e intendono portare avanti. Per loro i nuovi nemici della società moderna, causa di molti, se non tutti, i problemi internazionali che hanno messo in ginocchio molti Paesi (soprattutto europei), sono gli stranieri, immigrati, l’Europa in quanto istituzione, le banche e i piani alti della finanza---cose già viste insomma e sappiamo pure come vanno a finire-prosit

Una-mattina-mi-...

Dom, 06/03/2016 - 22:01

SGUARDO SINISTRO, TIRO MANCINO... e compagnia bella. Già la saggezza popolare la dice lunga.

Fjr

Dom, 06/03/2016 - 22:50

Avanti cosi', almeno da loro, e noi?Aspettando l'onda lunga o lo tsunami

Fjr

Dom, 06/03/2016 - 22:54

Elkid, per non ritrovarsi a rivivere le vecchie storie, basterebbe,una classe politica non arraffona, uno stato dove il popolo sceglie da chi essere governato, e perdio un presidente del consiglio che non sia uscito dalla matita di qualche caricaturista da 2 soldi

Keplero17

Dom, 06/03/2016 - 23:07

Questo vuol dire che non prenderanno migranti da mantenere perchè loro non sono dei fessi.

liberty+life

Lun, 07/03/2016 - 00:03

Magnifico, elkid, come hai sintetizzato: "I nuovi nemici della società moderna, causa di molti, se non tutti, i problemi.... sono gli stranieri, immigrati, l’Europa in quanto istituzione, le banche e i piani alti della finanza". Proprio così la penso, e come me tanti altri, sempre di più. Capisco che invece a te piacciono gli immigrati, l'Europa, le banche, i piani alti della finanza. Te li lascio volentieri. Auguri.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 07/03/2016 - 10:01

L'europa sta sperimentando la consapevolezza di difendersi dai piani oppressivi di globalizzazione, imposti dalla plutocrazia mondiale, con la colonizzazione del continente da parte di altri popoli, che storicamente dovrebbero sopportare la Storia e il destino che la Storia impone loro. Oggi non è migrazione di soli profughi (pochi) ma è una moltitudine di clandestini che cerca fortuna economica invece di costruirsela in casa propria.Anche la "splendida" anti-populista Merkel, eroina dei buonisti,vuol far restare i viaggiatori nei campi di concentrazione forzata, in Turchia, pagando profumatamente Erdogan.