Sondaggio, gli europei vogliono la fine di Schengen

Lo rivela un sondaggio pubblicato dal quotidiano Le Figaro

Il quotidiano francese Le Figaro pubblica i risultati di un sondaggio Ifop dal quale emerge che gli europei, fortemente preoccupati per l'immigrazione, vorrebbero porre fine alle garanzie di libera circolazione nello spazio Schengen. I più favorevoli alla soppressione degli accordi di Schengen e al ripristino dei controlli alle frontiere, una delle richieste formulate da Marine Le Pen, sono i francesi (67%), seguiti dai britannici (63%), dagli olandesi (59%) e dagli italiani (56%). Questi ultimi precedono di soli 3 punti i tedeschi, che si dichiarano contrari a Schengen con una percentuale del 53%.

Il sondaggio rivela anche gli italiani sono fra i meno favorevoli di questi cinque Paesi al rafforzamento di controlli alla frontiera (lo chiede soltanto il 23%, contro il 47% dei francesi), ma fra i più convinti sostenitori della necessità di sviluppare e stabilizzare i paesi del sud del Mediterraneo (61% contro il 33% dei francesi). Gli italiani, dunque, si pongono più degli altri il problema di come affrontare il problema alla radice, non limitandosi alle sole politiche di gestione dell'emergenza.

Un altro dato è molto significativo: se è largamente maggioritaria, in Italia, la percentuale delle persone favorevoli alla ripartizione nei diversi Paesi europei dei migranti che sbarcano sulle coste italiane (81%), negli altri paesi la situazione è molto diversa. Dello stesso parere soltanto il 32% dei britannici, il 36% dei francesi, il 47% degli olandesi e il 69% dei tedeschi.

Commenti
Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 10/07/2015 - 16:02

Comportamento naturale considerato le minacce dell'Isis e l'invasione dei clandestini che la Sboldrina si ostina a definirli migranti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 10/07/2015 - 16:11

aspettate ancora un po', quando 500milioni si sono riversati in Europa. La bontà di qualcuno non deve essere spalmato su tutti.

fedeverità

Ven, 10/07/2015 - 16:13

Chiudiamo tutto...qui è un casino!!!

linoalo1

Ven, 10/07/2015 - 16:17

Finalmente!!!!Speriamo anche che sia solo l'inizio di una Riorganizzazione Totale,in cui,tutti i Paesi Membri,possano dare i loro consigli!!!!

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 10/07/2015 - 17:12

permane una "leggera" idiozia cattostronza e kompagna in una parte dell'opinione pubblica italica...

graffias

Ven, 10/07/2015 - 17:13

Sarebbe logico ,oltre che necessario, avere un maggior controllo del territorio .Del resto sapere chi viene a casa nostra servirebbe alla sicurezza di tutti .

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 10/07/2015 - 17:14

sia chiaro che si vorrebbe limitare la circolazione di quelli la mica degli europei.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 10/07/2015 - 17:24

CHISSA' COSA ASPETTANO NON VEDONO CHE SCHENGEN E' UNA DISGRAZIA.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 10/07/2015 - 17:28

Ma figuriamoci. Piuttosto crepano, piuttosto mandano tutto allo sfascio, ma i riti UE non li tocca nessuno. Più dogmatiche sacri della santa trinità.

RawPower75

Ven, 10/07/2015 - 17:34

Certo che sì! W le frontiere! Non passi lo straniero...

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 10/07/2015 - 18:04

Perchè, qualcuno è convinto che chiudendo Schengen, i clandestini (smettetela di chiamarli migranti)non arrivino più? Illusione...dolce chimera sei tu....(mi sembra la cantasse il grande Alberto Rabagliati).

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 10/07/2015 - 19:33

Cosa ovvia e di buon senso, per i sinistri buonisti pelosi con i soldi altrui, mica saranno diventati razzisti ? Non significa razzismo non accettare eserciti di parassiti e musulmani, individui che hanno nel fanatismo religioso lo peggio del peggio condito dall'arroganza che li contradistingue.

buri

Sab, 11/07/2015 - 11:16

non solo la fine di Scgengenm ma anche la fine del baraccone di Bruxellcc es

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 11/07/2015 - 11:28

Ma cosa c'entra Schengen con le frontiere esterne da cui entrano profughi e migranti?

Raoul Pontalti

Sab, 11/07/2015 - 16:04

No! Non basta! Bisogna mettere controlli di frontiera tra una regione e l'altra, meglio addirittura anche tra una provincia e l'altra, l'optimum sarebbe sui confini comunali e nelle città tra un quartiere e l'altro e tra una parrocchia e l'altra. Da non disdegnare il controllo per ogni condominio da parte del caposcala come in URSS e come in URSS istituire i passaporti interni. Certo che i bananas tutto casa-giardinetti-osteria hanno chiara la soluzione: non hanno mai visto una frontiera e non sanno cosa significhi ripristinare i controlli su ognuno che la passi e soprattutto che il clandestino semplicemente aggira i controlli transitando un po' più in là rispetto al valico controllato. Non importano ai bananas i danni per il turismo e per gli operatori economici che devono attraversare di continuo le frontiere. Per fortuna che non sono i sondaggi a modificare le cose.