"Sono entrati senza ordinare". E i due afroamericani vengono arrestati da Starbucks

I due afroamericani sono stati invitati a uscire perché non avevano ordinato nulla. Quando si sono rifiutati, il responsabile del caffè ha chiamato la polizia che li ha arrestati

Monta la polemica contro Starbucks. La nota catena statunitense è finita sotto il fuoco incrociato dopo la pubblicazione di un video (guarda qui) che riprende l'arresto di due afroamericani in un locale di Philadelphia. "Sono entrati e non hanno ordinato nulla", ha spiegato uno dei dipendenti del caffè che, dopo i rifiuti dei due clienti, ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine.

Come si vede nel video, che è stato postato su YouTube e ha immediatamente fatto il giro della rete, i due giovani sono seduti a un tavolo del locale e non hanno alcuna intenzione di ordinarsi qualcosa da bere. Anche quando i camerieri li invitano a farlo, loro si rifiutano e continuano a parlare tra di loro. A un certo punto avrebbero anche chiesto di usare il bagno. Invitati ad uscire da Starbucks, poi, si rifiutano e continuano a occupare il tavolo. Uno dei dipendenti decide, quindi, di chiamare la polizia che, dopo aver scambiato alcune parole con i due giovani, li arresta e li porta via dal caffè (guarda il video).

L'arresto dei due afroamericani è stato ripreso dagli altri clienti. E le immagini sono immancabilmente finite in rete facendo partire un'infinita ondata di proteste da parte delle associazioni per la difesa dei diritti civili. Adesso Starbuck viene accusata di "discriminare" le persone tenendo "comportamenti razzisti". "Faremo di tutto perché nei nostri locali episodi del genere non avvengano mai più", ha promesso il ceo della catena, Kevin Johnson, in una lettera pubblicata dopo l'episodio che lui stesso ha definito "riprovevole".

Commenti

GioZ

Lun, 16/04/2018 - 10:03

Non ho capito che c'entra il razzismo. Mi occupi un tavolo senza ordinare e non posso cacciarti fuori?

dagoleo

Lun, 16/04/2018 - 10:22

Ma quale episodio riprovevole. Entri in un ristorante, ti siedi, ti metti a parlare, non ordini nulla e pretendi anche di poter restare lì senza ordinare nulla ed occupare un taviolo? Vorrei vedere se i titolari del locale fossero quelli che fanno finta di incavolarsi. Se tollerassero che chiunque possa entrare sedersi e mettersi a parlare senza ordinare nulla in poco tempo il locale sarebbe pieno di barboni. Poi vorrei vedere come andrebbero gli affari.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 16/04/2018 - 10:30

uguale uguale all'itaglia!!!

routier

Lun, 16/04/2018 - 10:47

"Faremo di tutto perché nei nostri locali episodi del genere non avvengano mai più". Il becero "politicamente corretto" continua a mietere vittime.

marco.olt

Lun, 16/04/2018 - 11:08

Hanno fatto benissimo. Ma quale razzismo? ERANO due STRO..I e sono stati arrestati perché non volevano uscire, è chiarissimo... c'è sempre un mucchio di cret..i che vede persecuzioni ovunque.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 16/04/2018 - 11:14

La vittoria del politically correct ....

rasna

Lun, 16/04/2018 - 11:16

Scusate, dove starebbe il razzismo ? se uno si siede e non ordina viene mandato via. E' normale per chiunque a prescindere del colore della pelle. O no?

sibieski

Lun, 16/04/2018 - 11:23

giusto cacciarli

zingozongo

Lun, 16/04/2018 - 11:42

nell articolo in inglese dicono che stavano aspettando un terzo amico prima di ordinare, ma chissa,..forse era una bugia, tutti ineri sono cattivi ,giusto ?e comunque in america ora parte una massiccia campagna di boicottaggio a starbucks,

cgf

Lun, 16/04/2018 - 11:50

in questo caso c'entra nulla il razzismo, non è colpa del locale se quei due hanno lo stesso colore di pelle di uno dei poliziotti. CMQ è un'altra conferma del perché le carceri americane...

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Lun, 16/04/2018 - 11:52

Fino al 1964, anno di promulgazione del Civil Right Act, negli USA ci si sarebbe potuti imbattere nel cartello, vietato l’ingresso ai nxxxi, oggi il filtro all’ingresso dei locali è meno brutale.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 16/04/2018 - 11:56

^°©°^ se li lasciamo fare poi vorranno entrare al cinema gratis perché il film non gli piace e non lo guarderanno.

giardinifrancesco62

Lun, 16/04/2018 - 12:05

Hanno fatto bene a chiamare la polizia. Neri o bianchi non faceva differenza.Si occupa un tavolo se si consuma. E'una polemica pretestuosa.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 16/04/2018 - 12:07

^°©°^ incredibile dei poliziotti senza guardie del corpo Bodyguard che arrestano due diversamente diversamente Gialli, diversamente olivastri, diversamente Bianchi !!! Una roba del genere in Italia sicuramente non sarebbe successa, Ma se si, i poliziotti avrebbero preso un sacco di botte multietniche.

cecco61

Lun, 16/04/2018 - 12:18

Da noi alcuni locali, anche se si è seduti in cinque, ma hanno ordinato solo in 4, invitano il quinto a ordinare o ad alzarsi, in quanto i posti sono riservati solo ed esclusivamente ai clienti e, se non ordini, non sei ritenuto tale. Ovviamente ciò vale per i bianchi perché, se la stessa richiesta è fatta a un colorato, scatta l'accusa di razzismo e una marea di beoti inizia a starnazzare. Il più beota è sicuramente il CEO di Starbucks.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 16/04/2018 - 12:25

I pagani non hanno il senso della proprietà, ma solo del possesso, dunque non sono integrabili nelle regioni cristiane. Gesù parla di debiti e debitori, concetti che implicano la proprietà privata.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 16/04/2018 - 12:42

-i 2 colorati non volevano uscire perchè--come dichiara il Washington Post -stavano attendendo l'arrivo di una terza persona---un bianco ---con cui avevano appuntamento di lavoro---è normale che due persone che attendono una terza persona non ordinino nulla nell'attesa----immaginatevi la scena a parti invertite --due bianchi --magari in giacca e cravatta che dicono al cameriere di stare aspettando una terza persona---secondo voi il direttore del locale chiamerebbe la polizia?---cari minus --se non è razzismo questo --io sono napoleone bonaparte--

Una-mattina-mi-...

Lun, 16/04/2018 - 13:18

FATTO BENE! BENISSIMO! BASTA PERDITEMPO A BIGHELLONARE E ATTACCARE BRIGA

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 16/04/2018 - 13:50

SE IO MI SIEDO IN UN LOCALE HO L;OBBLIGO DI ORDINARE!PERCHE I TAVOLI SONO LI PER PRODURRE PROFITTO PER CHI PAGA L;AFITTO DEL LOCALE!CHE IO ASPETTI 1-2-3-OPPURE 50 PERSONE QUESTO NON CONTA UN CxxxO!É IO NON MI SIEDO IN UN LOCALE SENZA ORDINARE NIENTE CON LA SCUSA CHE ASPETTO UN AMICO!É SE ASPETTO UNA PERSONA POSSO SEMPRE ORDINARE UNA BOTTIGLIA D;ACQUA MINERALE CHE COSTA 1-2 DOLLARI SENZA FARE UN CASINO IN UN LOCALE PUBBLICO!MISCHIARE QUESTE REGOLE CON IL RxxxISMO É UNA SPECIALITÁ DI PERSONE MENOMATE MENTALI!.

Dordolio

Lun, 16/04/2018 - 14:23

Peccato - per elkid e la stampa conformista che si è buttata sulla cosa - che la faccenda fosse diversa. E lo dice lo sceriffo DI COLORE che ha commentato il tutto difendendo l'operato dei suoi uomini. I due moraccioni non volevano andarsene pur sollecitati più volte. E si rifiutavano di consumare. Pretendevano poi di servirsi dei bagni riservati alla clientela pagante. Cosa che lì evidentemente "non usa" se non hai consumato. Ora abbiamo capito che ai diversamente bianchi è consentito quel che ai bianchi invece non lo è, visto il comportamento di Starbuck che "si scusa".

steacanessa

Lun, 16/04/2018 - 14:26

Ben detto elkid, lei è Napoleone (o meglio Macron). I neri americani delinquono più dei bianchi e rispettano meno le regole della buona creanza. Come dice Feltri, è fattuale. Questi due sono prepotenti, se stavano aspettando qualcuno (ci crede solo elbelinetta) potevano iniziare a prendere un caffè. Protervia assoluta, per loro sfortuna non sono in Italia ove si puote ciò che si vuole.

Tombolo

Lun, 16/04/2018 - 14:46

@elkid napoleone bonaparte no ma Peroccottaro si! Va' bene che tu non sai neanche dove si trovano gli States e parli e scrivi per puro protagonismo deviato. Bianchi neri o del colore che vuoi se si siedono al tavolo di un bar o ristorante devono consumare. Punto. Ciao big boy ratestraper take care of you and don't over react is no good for your brain.

Tombolo

Lun, 16/04/2018 - 14:55

@zingozongo vai forte sai tutto tu degli States anche quanti ciapparatts ci non nella City e ce ne sono molti anche in Italia. Ora tutti i ciapparatts si uniranno e partira' una massiccia campagna di boicottaggio ai danni di Starbucks. Bravo zingozongo ma dimmi che roba fumi mica foglie di patate della Patagonia essiccate al sole della Giamaica.....poveri noi.

veromario

Lun, 16/04/2018 - 14:56

se fosse vero che hanno detto di aspettare una terza persona non gli avrebbero detto di uscire,e poi caro furbone di elkid io nel frattempo avrei ordinato qualcosa da bere specialmente se l'attesa si protraeva.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 16/04/2018 - 16:17

Ri ri mando ^°©°^ mi raccomando non perdete tempo a controbattere e a solfeggiare con il vomito di el du maron !!! Con el du maron al limite ma proprio al limite basta rispondere con un sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì senza aggiungere altro. Se proprio uno non ha nulla da dire e nel solfeggiare con el du maron ha solamente una scusa per dire qualche cosa SI ASTENGA!!! può ripiegare scrivendo 10 volte mi piace la F**A, molto meglio che dare corda ad el du maron.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 16/04/2018 - 16:40

è un video dove dei tutori della legge compiono il proprio dovcere. Non vedo alcun razzismo. Vedo delle persone di colore colte in flargranza di reato, che vengono arrestate con le buone maniere (anche troppe per quel che mi riguarda). Qualcuno spieghi che diritto hanno di entrare in una proprietà privata come un bar, sedersi e godere di ambiente e mobilia non propri e senza ordinare una consumazione ancorché minima con tipica quanto inossidabile arroganza.

Ritratto di bettytudor

bettytudor

Lun, 16/04/2018 - 17:18

Francamente, è molto sgradevole vedere ammanettare e addirittura arrestare due persone che non stavano facendo nulla di male se non rifiutarsi di ordinare (per questioni di principio poi, perché un paio di dollari in tasca li avranno senz'altro avuti). Queste cose non dovrebbero accadere. Detto questo, mi sorge un sospetto. Negli Usa in posti come Starbucks, MacDonalds, Barnes and Noble etc.. cioè catene di caffetterie e fast food, ma anche in molti bar, non si è costretti a consumare. In altre parole, ci si può sedere quanto si vuole, si può anche usare il bagno, ma nessuno verrà mai a chiederti di ordinare qualcosa. Non vorrei che fosse una bufala e che i protagonisti non fossero altro che attori. Siccome adesso stanno battendo a raffica sul pericolo razzismo/populismo, dal quale solo la sinistra di tutto il mondo unita potrà salvarci, scenette vergognose come questa tornano comode ai liberal per convincere la gente credulona, ma di buon cuore, a votare per loro

Tombolo

Lun, 16/04/2018 - 17:51

@bettytudor ha assolutamente ragione negli States, io ci vivo da tanti anni, in locali del tipo Starbucks non c'e' servizio ai tavoli di alcun genere e l'accesso alle toilettes e' assolutamnte libero . In pratica ti puoi sedere al tavolo usare il tuo computer senza che nessuno si preocupi di chiederti niente. E' assolutamente una bufala di Peraccottari made in USA , di Ciapparatts e Peraccottari gli States sono pieni anche piu' dell' Italia. Barvo bettytudor.

elpaso21

Lun, 16/04/2018 - 18:08

Ma quale razzismo. Sono stati invitati a uscire, si sono rifiutati e gli inservienti hanno chiamato la polizia.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Lun, 16/04/2018 - 18:09

La legge e le regole vanno rispettate, quale razismo delle mie scatole, in italia forse per volere degli scellerati che ne hanno votato la rovina, la storia sarebbe stata al contrario.

Paolorux

Mar, 17/04/2018 - 16:33

Qui invece ti entrano in casa, te la occupano e ci piazzano una donna incinta!.e poi ti cambiano anche la serratura!