Spagna, cinque arrestati per aver bruciato la foto del Re

Cinque attivisti del partito indipendentista catalano del Cup sono stati arrestati per oltraggio alla Corona dopo aver bruciato una foto di Felipe VI

Avevano bruciato la foto del Re Filippo VI con la famiglia, la Regina Sofia e le piccole Leonor e Sofia. Pr questo cinque attivista del partito secessionista antisistema catalano Cup sono stati arrestati in Spagna.

I cinque sono stati arrestati per ingiurie alla Corona di Spagna dopo che l'11 settembre avevano dato alle fiamme in pubblico una foto della Famiglia Reale nel corso della festa nazionale catalana della Diada.

Già comparsi dinnanzi a un giudice della Audiencia Nacional di Madrid, gli imputati si erano rifiutati di deporre, poiché a loro dire "bruciare un simbolo delle istituzioni anticatalane" non costituiva alcun crimine. Il giudice non ha voluto sentire ragioni.

In segno di protesta contro la decisione dei magistrati, racconta il quotidiano spagnolo El Mundo, tre deputati del Cup al parlamento regionale della Catalogna hanno bruciato in pubblico altre foto del Re. Da sempre l'autonomismo catalano è fra i più accesi contestatori della forma monarchica dello Stato e del centralismo che secondo loro il governo di Madrid esercita su tutto il Paese.

Commenti

arkangel72

Mar, 13/12/2016 - 12:10

Que viva el Rey!

Gyro

Mar, 13/12/2016 - 14:47

Ma aboliamo queste istituzioni medioevali, abbasso la monarchia, in Spagna vogliamo la Repubblica!

ernestorebolledo

Mar, 13/12/2016 - 15:54

PARASSITI