Spagna, reclutava bambine per lo Stato Islamico: arrestata una donna

La "reclutatrice", di nazionalità spagnola, è stata arrestata a Lanzarote mentre cercava nuove giovani combattenti da mandare in Siria Sostieni il reportage

L’arruolamento di adepti allo Stato Islamico è un fenomeno che coinvolge tutti i paesi europei. E, soprattutto, non riguarda soltanto gli uomini, ma anche le donne. È stata arrestata in Spagna una donna che reclutava bambine e adolescenti per lo Stato Islamico, facilitando il loro viaggio verso la Siria. La notizia viene riportata dai media locali, citando fonti del ministero degli Interni spagnolo. La "reclutatrice", di nazionalità spagnola, aveva un contatto diretto con membri operativi dello Stato Islamico.

Con questo arresto, avvenuto sull'isola di Lanzarote alle Canarie, sono 40 le persone arrestate in Spagna dall'inizio dell'anno con l'accusa di collaborare con lo Stato Islamico, soprattutto per il reclutamento. Gli altri arresti sono avvenuti in Catalogna e nell'enclave di Ceuta e Melilla.

L'Isis è alle porte: sostieni il reportage

Commenti
Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 07/07/2015 - 12:41

Pena di MORTE, subito.

Tuthankamon

Mar, 07/07/2015 - 12:49

Pugno di ferro e isolamento per un decennio. Solo perche' la pena di morte non e' politicamente corretta altrimenti ... meglio ancora!

cgf

Mar, 07/07/2015 - 13:06

risaputo che tira più un ... che un intro carro, i soldati dell'ISIS hanno bisogno di donne, dagli una donna e ti combatte contro chiunque. Una ragione di più per interrompere questo tipo di "approvvigionamento"

roberto.morici

Mar, 07/07/2015 - 14:47

In tempi ormai lontani le vecchie prostitute, ormai in disarmo, si dedicavano al mestiere di "maitresse"...