Spagna, Sanchez giura nelle mani del re (ma senza la Bibbia)

Per la prima volta nella storia della democrazia spagnola, il leader del Partito socialista non ha prestato giuramento davanti alla Bibbia e al crocefisso

Ha giurato, come da tradizione, nelle mani del re Felipe VI nel corso di una cerimonia che si è svolta nel Palazzo della Zarzuela a Madrid, residenza della famiglia reale. Ma, per la prima volta nella storia della democrazia spagnola, si è svolto il giuramento laico. Il leader del Partito socialista, Pedro Sanchez, infatti non ha promesso davanti alla Bibbia e al crocefisso.

Presente alla cerimonia anche Mariano Rajoy. L'ex capo dell'esecutivo si è dimesso dopo che la mozione di sfiducia promossa dal leader socialista è stata approvata con 180 voti a favore, 169 contrari e un astenuto. La mozione ha ricevuto i voti dei parlamentari di Unidos Podemos e di altri gruppi minori e partiti regionali. Decisivi per la sfiducia a Rajoy sono stati i voti dei cinque deputati del Partito nazionalista basco.

Il giuramento

Per la prima volta nella storia, Pedro Sanchez ha scelto questa forma di giuramento dopo che nel luglio 2014, la Casa reale aveva dato la possibilità alle alte cariche di giurare davanti alla Bibbia e al crocefisso o in assenza di esse.

Commenti

ilpassatore

Sab, 02/06/2018 - 19:02

Se avesse usato Herry Potter non sarebbe cambiato nulla.

steacanessa

Sab, 02/06/2018 - 19:52

Povera Spagna.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 02/06/2018 - 19:56

Sarebbe il caso di non dargli la presidenza.

Rebolledo

Sab, 02/06/2018 - 20:06

senza monarchia deve essere

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 02/06/2018 - 22:23

la Spagna è nel caos

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Sab, 02/06/2018 - 23:15

Già dalla faccia non mi piace.

killkoms

Sab, 02/06/2018 - 23:58

negli usa come avrebbe fatto?

un_infiltrato

Dom, 03/06/2018 - 01:35

Dovendo spergiurare, forse avrà preferito non vilipendere.

diesonne

Dom, 03/06/2018 - 08:46

diesonne Sanchez ha tatto bene a non giurare sulla bibbia,perchè sa che il suo giuramento è una farsa e non ha voluto commettere una sacrilegio:è la falsità politica ormai generalizzata,