Spagna, sequestrate 20mila mimetiche destinate allo Stato islamico

“L'operazione di polizia ha neutralizzato una rete commerciale molto attiva ed efficiente il cui scopo principale era quello di equipaggiare e rifornire lo Stato Islamico”.

Le autorità spagnole hanno sequestrato 20 mila mimetiche destinate ai combattenti dello Stato Islamico. È quanto comunicano dal Ministero dell'Interno spagnolo. L’operazione antiterrorismo si è svolta nelle città portuali di Valencia ed Algeciras, dove gli agenti hanno identificato tre container sospetti, all’interno dei quali sono state rinvenute le 20 mila mimetiche ed altro equipaggiamento militare.

“Per evitare di destare sospetti alla dogana, le mimetiche erano state catalogate come abbigliamento di seconda mano”. Arrestate sette persone con l’accusa di fornire sostegno logistico e finanziario all’ISIS in Siria. Cinque delle sette persone arrestate sono cittadini spagnoli. Le mimetiche, secondo il Ministero dell'Interno, non sarebbero state realizzate in Spagna.

“L'operazione di polizia ha neutralizzato una rete commerciale molto attiva ed efficiente il cui scopo principale era quello di equipaggiare e rifornire lo Stato Islamico”.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 04/03/2016 - 15:06

inutile dire, erano cittadini spagnoli. Fra poco da noi tutti gli extracomunitari saranno cittadini italiani. Hanno fatto uno sbaglio sequestrarle. Dovevano introdurre al loro interno un minuscolo gps e riconsegnarle, così avrebbero potuto intercettarli tutti.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Ven, 04/03/2016 - 15:42

Stesso accorgimento si dovrebbe adottare su tutte le Toyota che vengono consegnate a questi ottimi acquirenti...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 04/03/2016 - 16:02

Aziz, Abdullah, Yussuf, Mohammed,...insomma: tutti spagnoli.

paco51

Ven, 04/03/2016 - 16:36

in Itaglia le avrebbero riconsegnate subito con tante scuse! siamo un paese grande! grande? si grande!