Spari in mare: giallo nell'Oceano Indiano

Un mistero in alto mare: quattro uomini “fucilati” dall’equipaggio di una nave nel 2013 nell’Oceano Indiano

Un vero e proprio giallo in lato mare. 40 colpi di fucile in acqua su 4 uomini che provano a difendersi. Un video trovato in un cellulare abbandonato in un taxi a Suva nelle isole Fiji mostra l'esecuzione in mare di quattro uomini dopo aver subito un assalto all'imbarcazione. Il video choc, ottenuto e pubblicato dal New York Times mostra una scena molto violenta. Le voci in sottofondo nella clip sono cinesi, vietnamite e indonesiane.

La tempesta di fuoco dura circa 10 minuti. L'ordine di sparare e di fare fuoco sulle persone che sono in acqua viene ripetute decine di volte. "Sparate, sparate", si sente in diverse lingue. Quattro uomini provano a immergersi sott'acqua per evitare i colpi di fucile. Ma la ferocia degli assassini non si ferma e così le immagini mostrano gli uomini che muoiono sotto i colpi di fuoco. L'acqua diventa rossa e quelle braccia che prima nuotavano non si muovono più. Si pensa che le vittime fossero pirati, ma le autorità delle Fiji che hanno ritrovato il cellulare hanno preferito archiviare il caso senza cercare i colpevoli del massacro.

Commenti

Raoul Pontalti

Lun, 20/07/2015 - 16:27

Toh! Sparano in acqua e con una certa mira...Non so perché ma la cosa mi fa sovvenire di un'altra sparatoria in acqua però con bersagli colpiti fuori dall'acqua...Che qualche marò ci possa fornire lumi?

domenicoc

Lun, 20/07/2015 - 17:10

Invito la redazione a girare alla Procura della Repubblica il post di pontalti delle ore 16:27 in quanto accusa i fucilieri di Marina La Torre e Girone di aver assassinato i pescatori indiani. Il parallelismo tra la notizia data nell'articolo e la vicenda dei due militari italiani vuol significare, nelle intenzioni dell'autore del post, che così come vi é stata una esecuzione in mare di quattro uomini (l'oggetto dell'articolo) altrettanto é stato fatto dai due militari italiani. Invito, altresì, la redazione ad informare dell'accaduto i Signori La Torre e Girone al fine di consentir loro di tutelare il proprio onore presentando querela per il reato di diffamazione a mezzo stampa e denucia per altri eventuali reati ravvisabili nelle affermazioni del pontalti

Alienz

Lun, 20/07/2015 - 17:23

Egregio signor Pontalti, noto che lei non perde un'occasione per esternare il suo ODIO verso i maro'. Sarei curioso di sapere da dove ha origine questo odio? Non venga a dirci che e' nato come reazione a quanto accaduto nell'oceano Indiano perche' quello sembra soltanto un pretesto.

domenicoc

Lun, 20/07/2015 - 17:57

Invito la redazione ad inoltrare alla Procura della Repubblica il post di pontalti delle 16:27 in quanto accusa i fucilieri di marina La Torre e Girone di aver ucciso i pescatori indiani sulle loro barche. Il parallelismo tra la notizia data nel'articolo, ovvero l'esecuzione di quattro uomini nelle acque dell'oceano indiano, e la vicenda dei due marinai italiani vuol significare, nelle intenzioni del pontalti, che anche questi ultimi hanno ucciso uomini così come gli ignoti assassini del video. Invito, altresí, la redazione ad informare del contenuto del post i Sigg.ri La Torre e Girone affinchè possano valutare di tutelare il proprio onore presentando, eventualmente, querela per diffamazione aggravata a mezzo stampa e denuncia per tutti i reati ravvisabili nel post in questione

maricap

Lun, 20/07/2015 - 18:18

Pontalti, non ti smentisci mai, sei sempre e solo un gran pezzo de merd.

Raoul Pontalti

Lun, 20/07/2015 - 18:32

Delatore della canicola puoi mandarla da te stesso la delazione ai magistrati...Qualcuno non aveva forse detto di avere sparato in acqua? e sopra l'acqua si rinvennero poi uno scafo sforacchiato e due corpi impiombati? E un micropaese come quello che ha i cobra, le manguste e gli elefanti strilla da tre anni che vuole ristoro da parte di certi marò naviganti in mari tropicali a caccia di pirati ma che avrebbero accoppato pescatori mirando in acqua. L'accoppare pescatori scambiandoli per pirati è corbelleria che grida vendetta al cielo, non è pretesto. Infine: io mi firmo per esteso e critico l'operato dei marò dal giorno stesso del fattaccio e voi eroicamente mi volete intimidire nascosti dietro un nickname? Roba da vermi...

Alienz

Lun, 20/07/2015 - 21:03

La risposta del signor Pontalti evidenzia una forma di paranoia piuttosto avanzata. L'uso (portato fino all'ossessione) della vicenda dei maro' ne e' un chiaro indizio.

domenicoc

Lun, 20/07/2015 - 21:08

io non parlo con gente come quel tizio del post delle 16:27 che non nomino perchè non merita alcuna considerazione. vermi sono coloro che sputano addosso ai propri connazionali specialmente se indossano una divisa. è proprio vero che certi itagliani non hanno spirito di patria e sono sempre ben lieti di leccare il deretano agli stranieri

Ritratto di gian td5

gian td5

Lun, 20/07/2015 - 21:39

Bravo, Pontalti, riesci sempre a peggiorarti ad ogni commento e sembrerebbe che non ti costi neppure tanta fatica.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 20/07/2015 - 21:43

Marò? Ma quali Marò. Su quella nave c'erano dei Contractors sottoposti a una catena di comando civile. Il fatto che altrimenti E NON IN QUELLA MISSIONE fossero dei Marò, ovvero dei militari italiani, è puramente secondario. Avevate mai visto prima dei militari sottoposti a una catena di comando civile? Comandante e armatore della nave compresi?

Raoul Pontalti

Lun, 20/07/2015 - 23:28

Alienz sei almeno paramedico? farmacista? veterinario? allevatore di pecore con il capostorno? No? Allora non emettere diagnosi che non ti competono e non ti competerebbero nemmeno se per avventura tu fossi seguace di Esculapio.

scarface

Mar, 21/07/2015 - 10:30

E' sufficiente l'istinto di sopravvivenza per valutare la "caratura" di cose tipo raoul pontalti ed il suo amichetto di merende omar l'islamico. Ogni parola da voi scritta conferma ulteriormente le tesi di Alienz. I vostri commenti sono comunque utili, evidenziano cosa riempie quel contenitore che il collo vi sorregge.