Spiegel: ministri tedeschi pronti a sfiduciare la Merkel

La Germania potrebbe cambiare rotta sulle politiche per l'immigrazione. E a farne le spese sarebbe proprio la cancelliera Angela Merkel. I ministri tedeschi hanno intenzione di sfiduciare la cancelliera

La Germania potrebbe cambiare rotta sulle politiche per l'immigrazione. E a farne le spese sarebbe proprio la cancelliera Angela Merkel. I ministri tedeschi hanno intenzione di sfiduciare la cancelliera. Lo scrive il settimanale Der Spiegel. Secondo il giornalista tedesco molti ministri sono sempre più lontani dalle decisioni che considerano impopolari della Cancelliera accusata di "avere perso il controllo sul governo". Tra le decisioni più criticate e osteggiate certamente la politica della Cancelliera sui profughi, anche dentro la maggioranza si sta lottando per introdurre un tetto agli ingressi in Germania.

Addirittura c'è chi sta pensando di rispedire indietro molti rifugiati provenienti dalla Siria. L'articolo fa riferimento ad alcuni osservatori che hanno detto che la "Germania è in stato di emergenza". L'ala più conservatrice della Cdu, che ora sta prendendo seriamente in considerazione l'ipotesi di cacciare la Cancelliera. Una scelta che potrebbe creare un vero e proprio terremoto politico in Europa. Le conseguenze non toccherebbero solo la Germania ma anche l'Unione Europea che con l'uscita di scena da parte della cancelliera potrebbe per una volta riscrivere le regole abbandonando l'austerity e il rigore.

Commenti

Raoul Pontalti

Gio, 12/11/2015 - 23:25

E' il Parlamento che sfiducia il Governo non i ministri che sfiduciano il premier, nel caso dunque è il Bundesrat che sfiducia Regierung e Bundeskanzlerin. I ministri possono solo rassegnare le dimissioni.

buri

Ven, 13/11/2015 - 10:17

oramai la Merkel ha già fatto molti danni, se la mandano via le impediranno di farne altri, ma comunque il male fatto richiederà molto trmpo per essere riparato

franco-a-trier-D

Ven, 18/03/2016 - 18:30

e lei va avanti sino ad arrivare all'ONU

franco-a-trier-D

Sab, 19/03/2016 - 09:58

Il segretario dell'Onu prepara il terreno alla candidatura della Cancelliera e loda "la sua reazione generosa" LA CHIAMATE UNA CAPORETTO QUESTA?