Gli Stati Uniti in ginocchio: 19 morti per la tempesta Jonas

Tredici persone sono rimaste uccise in incidenti stradali in Arkansas, Carolina del Nord, Kentucky, Ohio, Tennessee e Virginia sabato

Sono salite a 19 le vittime negli Stati Uniti a causa della tempesta che ha colpito la costa Est. Tredici persone sono rimaste uccise in incidenti stradali in Arkansas, Carolina del Nord, Kentucky, Ohio, Tennessee e Virginia sabato.

Una persona è morta nel Maryland e tre a New York City, mentre spalavano la neve. Due sono morti di ipotermia in Virginia, hanno detto i funzionari. Sulla riva del New Jersey, una regione duramente colpita nel 2012 da Superstorm Sandy, la tempesta è stata la causa di inondazioni.

Il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha dichiarato lo stato di emergenza, come hanno fatto altri 10 governatori.

Nella Grande mela è stato imposto il divieto di transito sulle strade, fatta eccezione per i veicoli di emergenza almeno fino alla mattinata di domenica.

Annunci
Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Dom, 24/01/2016 - 13:03

Perché stanno in ginocchio? Non è una posizione scomoda durante una tempesta? Non starebbero meglio seduti accanto ad un caminetto col fuoco acceso? Oppure sono diventati tutti musulmani e stanno pregando rivolti a La Mecca? Mistero.

alox

Dom, 24/01/2016 - 15:08

Siete diventati come la peggior RAI3: invidiosi! Hanno perso migliaia di voli aerei per questa calamita' naturale....ma anche sotto la neve son sempre piu' della paralizzata social-comunista Italia!