Lo Stato maggiore russo: "Il nostro aereo era a 5 chilometri dal confine"

Lo Stato maggiore mette in dubbio la versione di Ankara. "Erano all'erta e aspettavano i nostri"

Un Sukhoi Su-24 russo alla base aerea di Hemeymim, in Siria

Non c'erano meno di 5 chilometri e mezzo tra il bombardiere russo Su-24 e il confine turco. Lo dice Viktor Bondarev, generale e capo di Stato maggiore dell'aeronautica di Mosca, che torna a mettere in dubbio le informazioni fornite da Ankara sulle ragioni per cui l'aereo è stato abbattutto, prima di precipitare in territorio siriano.

Secondo Bondarev a violare i confini non sarebbero stati gli aerei russi, ma piuttosto gli F-16 turchi, uno dei quali ha poi abbattuto il Sukhoi. Si sarebbe inoltrato per due chilometri nel territorio siriano, in quello che da Mosca definiscono un "attacco pianificato in anticipo", lasciando intendere che ad Ankara non aspettavano che una scusa.

Secondo il capo dello Stato maggiore i due aerei turchi erano in aria e all'erta tra le 9.11 e le 10.26. E lì sarebbero rimasti per un'ora e quindici minuti, a un'altezza di 2.400 metri.

Commenti

Solist

Ven, 27/11/2015 - 18:45

ma non si doveva essere uniti? il fatto che, anche se fosse, il caccia russo abbia sconfinato non riesco a vedere il problema dato che la causa intrapresa contro i tagliagole è a livello mondiale!! boh!! guai se questi faranno parte della comunità europea, mirano solo ad islamizzare legalmente i nostri paesi

fisis

Ven, 27/11/2015 - 19:05

Se la versione russa è vera, vuol dire che la Turchia ha perpetrato un vero e proprio atto di guerra nei confronti della Russia. La Nato, con responsabilità, per evitare una esclation pericolosissima e catastrofica, dovrebbe indagare la verità dei fatti con obiettività e, nel caso i russi abbiano ragione, sconfessare pubblicamente la Turchia, fino all'eventuale espulsione di questo paese dall'Alleanza atlantica.

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 27/11/2015 - 19:29

cito:...i due aerei turchi erano in aria e all'erta tra le 9.11 e le 10.26. E lì sarebbero rimasti per un'ora e quindici minuti, a un'altezza di 2.400 metri......" naturalmente erano intenti a godersi il panorama di montagna in una bella giornata d'autunno poi d'improvviso sono arrivati i soliti turisti russi fracassoni e "mamma li turchi" si sono arrabbiati per tanta maleducazione ed hanno tirato fuori il tirasassi informatizzato(che raccoglie automaticamente il sasso lo mette nell'elastico , tende l'elastico e bum....!!!!! Beccato....Ma forse c'era qualche altro tirasassi per terra......

giusi77

Ven, 27/11/2015 - 19:57

Mamma li turchi! Bisogna stare molto alla larga da quella genia che da sempre la storia ha indicato come falsi, traditori e voltagabbana. E c'è ancora chi li vorrebbe in UE? Ben vengano se ne usciamo tutti noi!

venco

Ven, 27/11/2015 - 20:36

Gli islamici, nei rapporti con noi "infedeli" sono sempre falsi.

dijon

Ven, 27/11/2015 - 22:46

Mi pare ovvio visto anche che dicono che lo svolgimento è stato di 17 secondi. Se non l'hanno intercettato lì è logico, e pure un cretino ci arriva, che lo hanno abbattuto in territorio Siriano