Stuprano la compagna di classe e mettono il video su Whatsapp

La polizia di Mumbai ha arrestato quattro studenti liceali per aver stuprato una compagna di classe di 15 anni e per aver condiviso su Whatsapp il video della violenza

La polizia di Mumbai ha arrestato quattro studenti liceali per aver stuprato una compagna di classe di 15 anni e per aver condiviso su Whatsapp il video della violenza. Lo riferiscono oggi i media indiani. L'incidente è successo l'8 novembre, ma è solo venuto alla luce quando la zia della vittima ha visto il filmato che circolava da giorni sui social media. Secondo la ricostruzione della polizia, quel giorno un ragazzo aveva chiesto alla compagna di classe di andare a casa sua per aiutarlo negli studi. Ma quando la vittima è arrivata nell'abitazione vi ha trovato altri tre coetanei. I quattro hanno abusato di lei e filmato l'accaduto minacciandola di rendere pubblico il video nel caso in cui avesse rivelato lo stupro. Ma subito dopo uno di loro lo ha condiviso con un amico su Whatsapp e in pochi giorni è diventato di dominio pubblico. La ragazza vive con la zia dopo la morte del padre, mentre sua madre lavora all'estero. Dopo la denuncia, presentata alcuni giorni fa, la polizia ha arrestato i quattro amici. Essendo di età inferiore ai 18 anni sono stati affidati al tribunale del Minori in attesa delle indagini.

Commenti

Redman5243

Sab, 28/11/2015 - 18:03

La mamma dei cxxxxxi non ha mai smesso di fare figli, e non sembra avere limiti di territorio. I criminali cxxxxxi crescono anche in India