SU AL JAZEERAIl giornalista si commuove e lascia la diretta

L'orrore della morte da raccontare in presa diretta, le vicende tragiche delle famiglie sfollate nella Striscia di Gaza, la violenza che non si ferma: visto dallo schermo di una tv sembra facile, ma la tensione di fronte a eventi del genere è enorme. E così il giornalista tv inviato sul posto per l'emittente Al Jazeera non ha retto, scoppiando in lacrime proprio nel corso di uno dei tanti collegamenti di giornata. Wael al Dahdouh è stato costretto a interrompere la diretta per le lacrime, che scendevano irrefrenabili, rendendogli impossibile proseguire nel suo report. Stava raccontando la strage di Shajaya, il grande quartiere di Gaza dove domenica, sotto i colpi dell'esercito israeliano, sono rimaste uccise almeno 70 persone. Per lui, che a Gaza è nato e ha studiato, c'era troppo coinvolgimento. Così a un certo punto la voce si rompe, la testa si abbassa. Al reporter non resta che lasciare il video.

Commenti

killkoms

Mar, 22/07/2014 - 18:30

solidarietà arabomurzulmana!!mica si è commosso per i 3 ragazzi israeliani ammazzati a sangue freddo ad hebron,o per i cristiani arabi massacrati a mosul e costretti all'esilio!