Svolta sul caso Regeni: ​"Seguito da 5 poliziotti"

Come riferito dal Tg di La7, ci sarebbero infatti stati cinque poliziotti accanto a Regeni quando il ragazzo è salito in metro

Sei mesi dopo l'uccisione di Giulio Regeni, spuntano nuovi elementi sulla scomparsa del ragazzo italiano. Come riferito dal Tg di La7, ci sarebbero infatti stati cinque poliziotti accanto a Regeni quando il ragazzo è salito in metro. Gli agenti lo hanno affiancato anche quando il ricercatore è sceso dalla stessa metropolitana. A evidenziarlo sarebbe l'analisi del traffico delle celle, tramite il quale è emerso anche che uno di quei poliziotti era anche sulla strada dove è stato ritrovato il corpo senza vita di Giulio.
Un'evenienza che escluderebbe quindi del tutto la pista della banda criminale.

Commenti
Ritratto di elkid

elkid

Gio, 28/07/2016 - 00:58

-------------regeni era uno 007 italiano dell'Aise-----che è stato tradito dal Mi6 inglese che si è infiltrato nel Mukhabarat, il servizio segreto egiziano, ordinando a una sua cellula di sequestrare il giovane, torturarlo e ucciderlo, per poi farlo ritrovare orribilmente martoriato---regeni cercava di convincere l’Egitto – a dare pieno appoggio a Roma nella imminente missione di guerra in Libia. Opzione temutissima soprattutto da Londra, preoccupata dalle ottime relazioni italiane con il Cairo---La vicenda avrebbe anche potuto avere un finale diverso: la liberazione del ragazzo, se i colleghi 007 italiani avessero a loro volta sequestrato un agente inglese, per poi organizzare lo scambio di prigionieri, come ai tempi della guerra fredda--hasta siempre

linoalo1

Gio, 28/07/2016 - 07:58

Ma piantatela!!Se fosse stato ucciso dalla Polizia o dai Servizi Segreti Egiziani,il suo corpo non sarebbe mai stato ritrovato,specie in quelle condizioni!!!Perché???Appunto per evitare quanto sta succedendo!!!!Ed allora,perchè è stato fatto ritrovare dopo tanto tempo ed in quello stato??Semplicemente perché era tenuto prigioniero in attesa di un Riscatto!!E,poichè il Riscatto,contrariamente al solito,non è stato pagato,il Regeni è stato Torturato,massacrato e fatto ritrovare in quello stato,solo per dimostrazione!!!Non avete pagato il Riscatto???Ecco il risultato!!Gli Egiziani,invece,avrebbero avuto tutta la convenienza di non farlo ritrovare,specie in quello ststo!!!!Appunto per questo,il Caso,poan pianino, andrà Insabbiato!!!!

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Gio, 28/07/2016 - 10:01

chiedo scusa se scandalizzo o offendo qualcuno, in fondo non so e non posso sapere la verità, solo che a me quello sguardo di Regeni non convince. Troppe cose non quadrano.....era un ricercatore (de che?) pagato dall'Inghiterra boh! chissà che mistero c'è sotto....comunque povero ragazzo..

giumaz

Gio, 28/07/2016 - 11:21

Il ricercatore di rogne, con il cervellino pieno delle solite fanfaluche democrat-terzomondiste, ricercava come esportare la democrazia in una società dove manco esiste la parola. Cerca che ti cerca è incappato in una grossa rogna. Tanto va la gatta al lardo...

zucca100

Gio, 28/07/2016 - 11:29

Gabriella hai detto una scemenza incredibile

cgf

Gio, 28/07/2016 - 19:35

l'Egitto è una dittatura a tutti gli effetti e vai 'cercare'? Sarebbe come se qualcuno andasse in Turchia [NB Paese NATO] e volesse fare 'ricerche' senza che la polizia non stia col fiato sul collo a vedere chi frequenta, dove va. In caso di morte poi (come anche in Egitto) il corpo non verrebbe mai trovato, anzi verrebbe cancellata ogni traccia del passaggio (come succede anche in Egitto quando 'spariscono' le persone)