Taylor Swift "idolo" dei neonazisti

"Una vera dea ariana" dicono i suprematisti. La teoria? "Aspetta Trump per dichiararsi"

Reuters

Qualcuno vede in lei una star accessibile, non troppo diversa da una ragazza della porta accanto. Altri, nello specifico i suprematisti bianchi americani, sono abbastanza certi che Taylor Swift sia in realtà una neo-nazista incognito, che sta soltanto aspettando il momento giusto per dichiararsi.

A dirlo è Andre Anglin, che scrive su The Daily Stormer, blog legato al movimento neo-nazista. Lo riferisce in un'intervista a Broadly, canale tematico di Vice. La curiosa teoria è che la cantante stia soltanto aspettando il successo alle elezioni (se mai ci sarà) di Donald Trump, per uscire allo scoperto e rivelarsi per quello che dicono sia, senza gran prove: un'estremista di destra.

"Prima di tutto Taylor Swift è una pura dea ariana - dice Anglin -, un qualcosa di uscito dalla poesia greca classica. Atena rinata. È anche certo che sia segretamente nazista". La teoria balzana risalirebbe al 2013, quando una serie di immagini satiriche furono postate su Pinterest. In Esse Taylor veniva mostrata con sovrimpresse frasi pronunciate da Hitler ma a lei attribuite.

Commenti

elpaso21

Ven, 27/05/2016 - 13:43

Ma non si può essere di estrema destra senza essere per forza neonazisti?

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 29/05/2016 - 17:11

@elpaso21: Certo che si può, ma uno può essere neonazista come uno può essere neocomunista. Dov'è la differenza? Non ci sarebbe niente di male.

edo1969

Gio, 02/06/2016 - 12:27

non so neppure chi sia ma se è vero ha tutta la mia stima