Tensione al comizio di Le Pen. Aggredito deputato a Parigi

Insulti, lancio di oggetti e di molotov

Tensioni e incidenti prima del comizio di Marine Le Pen a Parigi. Un deputato del Fn, Gilbert Collard, è stato obiettivo del lancio di alcuni oggetti e di una bomba molotov al suo arrivo al teatro Zenith della capitale, ma è rimasto illeso, protetto dagli agenti e dal servizio d'ordine del Front national. Un centinaio di persone, rispondendo all'appello dei collettivi antifascista e di estrema sinistra, si era data appuntamento nel tardo pomeriggio, in attesa del comizio della candidata alle presidenziali. Alcune di loro, con il volto mascherato, hanno cercato di avanzare verso lo Zenith, ma sono state bloccati da un cordone della polizia. "Tutto il mondo odia il Fn", "Tutti i poliziotti sono fascisti", alcuni degli slogan gridati dai manifestanti, che hanno lanciato oggetti contro gli agenti, i quali hanno risposto usando gas lacrimogeni. Gli incidenti, iniziati poco prima delle 19, si sono conclusi intorno alle 21.

Commenti

DemyM

Lun, 17/04/2017 - 21:31

Faranno di tutto per non fare vincere la Le Pen. Sarebbe piu facile avere un giorgio napoLETAME per fare tutto ma,.........ahime', lo abbiamo solo in italidiota.

MOSTARDELLIS

Mar, 18/04/2017 - 00:13

I matti non stanno solo in Italia, anzi forse in Francia ce ne sono anche di più. Faranno del tutto per non far vincere Le Pen, ma speriamo che ce la faccia, sarebbe un altro grosso e meritato schiaffo all'UE sa voltastomaco.

Divoll

Mar, 18/04/2017 - 00:42

Questi sono pagati da Soros, stanno facendo alla Le Pen esattamente quel che hanno fatto a Trump. Altro che "anti-fascisti". Sono al servizio di forze piu' spaventose di una piovra.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 18/04/2017 - 07:12

I picchiatori fascisti della gauche chic in declinazione black bloc in azione contro chi prenderà la maggioranza dei voti al primo turno grazie anche a questa indegna azione. Se poi Marine diventasse presidente questi facinorosi rossi dovrebbero cambiare come minimo paese perchè la prossima volta sarebbero tutti arrestati uno per uno.

atomino

Mar, 18/04/2017 - 07:37

i francesi se lo meritano ! per anni la Francia è stato un porto franco per terroristi di tutto il mondo. Il problema delle seconde e terze generazioni di immigrati, che alimentano le frange dell' estremismo, si risolve con la detenzione. Probabilmente cominciano ad avere un pò di paura! La gente comune invece è schiava dell' idea della demmmocratica rivoluzione francese, che portò al potere invece Buonaparte, uno dei più grandi massacratori della storia dell' umanità (Spagna, Regno Borbonico, ...). Altra storia quella delle persone illuminate, gente comune e sane piante cresciute sul deserto della devastazione lasciata dai "rivoluzionari"!

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Mar, 18/04/2017 - 08:02

questa è la democrazia marxista-comunista: stai zitto finchè parlo io ed i miei amici, non parlare se dici cose che non mi piacciono

routier

Mar, 18/04/2017 - 09:47

I perdenti usano la violenza quando non hanno idee valide da contrapporre all'avversario politico.