Il terrore su Rio 2016: jihadisti Isis in Brasile

Alcuni jihadisti che vivono in Brasile avrebbero giurato fedeltà al Califfo al Baghdadi: ora si temono attacchi durante i Giochi

L'incubo terrorismo piomba sulle Olimpiadi di Rio 2016. Dopo i fatti accaduti a Nizza cresce la tensione e soprattutto la paura per il prossimo appuntamento globale come i Giochi Olimpici in Brasile. Di fatto i Giochi sono state già in passato un palcoscenico per terroristi. L'esempio più eclatante è quello di Monaco 1972 con il blitz dei palestinesi nel villaggio olimpico che ospitava gli atleti israeliani.

E a preoccupare i servizi di intelligence è una nostizia che dà Site, il sito che monitora i movimenti jihadisti. Secondo il portale guidato da Rita Katz, a 18 giorni dall'inizio dalle olimpiadi di Rio de Janeiro una sedicente organizzazione terroristica jihadista "Ansar a-Khilafah" (un gruppo con lo stesso nome è attivo anche nelle Filippine) ha pronunciato la ’bayà', il giuramento di fedeltà o atto di sottomissione al sedicente califfo Abu Bakr al Baghdadi. Sulle Olimpiadi già pesano i timori per la criminalità organizzata molto diffusa nelal città brasiliana e il timore per i contagi da Zika. Adesso a completare il quadro arriva anche la paura per gli attacchi terroristici che potrebbero colpire proprio i Giochi.

Commenti

ziobeppe1951

Lun, 18/07/2016 - 18:31

Attenzione che il BOPE (polizia brasiliana antiterrorismo )non scherza, spara ancora prima di chiederti i documenti

angelovf

Lun, 18/07/2016 - 18:40

Perché tutte queste paura e rischi?evitate di fare i giochi,altrimenti di chi è la colpa se muoiono persone,o facciamo solo fiaccolata che non servono,in questi momenti e da stupidi fare le olimpiadi.

Mizar00

Lun, 18/07/2016 - 18:43

Queste notizie sono INUTILI. Che senso hanno ?

Happy1937

Mar, 19/07/2016 - 07:01

Bisognerebbe che tutti decidessero di non presentarsi a Rio ritirando le proprie squadre dai giochi olimpici.

emigrante48

Mar, 19/07/2016 - 09:03

ziobeppe1951 non scrivere fregnacce! Il Bope (Batalhão de Operações Policiais Especial) NON é un battaglione antiterrorismo, esiste solo in Rio e opera esclusivamente contro i trafficanti e i banditi delle favelas cariocas, per la soppressione di rivolte nelle carceri di Rio e per il salvataggio di ostaggi in mano a banditi. ! Chiaro che, cosí come l´esercito, che ha giá dislocato unitá per le strade di Rio, opererá nel periodo delle Olimpiadi e avrá compiti ben piú specifici che la Policia Militar o Policia Civil