La testimonianza di un pilota: "Ho visto l'Airbus cadere"

Gerard Monchablon è un pilota. Casualmente al momento dell’incidente stava sorvolando la zona dove si è schiantato l’Airbus

Gerard Monchablon è un pilota. Casualmente al momento dell’incidente stava sorvolando la zona dove si è schiantato l’Airbus. Il suo racconto delle prime fasi concitate in contatto con la torre di controllo. “La prima cosa che ho fatto - spiega Gerard - è stato provare a cercare una colonna di fumo, ma non c’era nulla di tutto ciò”.

Un incidente “totalmente incomprensibile” spiega Gerard. “Non riesco proprio a spiegarmi come possa essere accaduto. Non è certo stata una depressurizzazione e anche se il pilota avesse perso conoscenza l’aereo non sarebbe precipitato, avrebbe continuato a volare con il pilota automatico.” Gerard aggiunge: “l’altezza a cui stava volando l’aereo è inspiegabile, bisogna rimanere ad almeno 3 volte l’altezza minima”.

Commenti
Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 25/03/2015 - 23:42

Se era appena partito per Düsseldorf doveva avere i serbatoi ancora pieni. COME MAI NON C'È STATO ALCUN INCENDIO?